ATTENZIONE: Il sito è ottimizzato per una visione in verticale, gira il tuo tablet/smartphone.

ATTENZIONE: Il sito è ottimizzato per una visione in orizzontale, gira il tuo tablet/smartphone.

p style=”text-align: left;”>In questa lezione vedremo come: Capire il target di un negozio, dove raggiungerlo e il motivo per cui acquista.

Dopo aver svolto l’analisi dei competitors avrai senza dubbio un’idea più chiara del tuo CdB e se hai superato il test allora potrai continuare con questa lezione.

Se ancora non hai fatto l’analisi, prima di focalizzarti sul target del tuo negozio, torna alla lezione precedente e mettiti subito al lavoro. Questo è il link alla lezione: Analisi dei competitors >>

Ma veniamo a noi:

Se sai dove trovare il tuo target sai anche dove pubblicizzare il tuo negozio, solo in questo modo avrai in mano le redini del gioco e riuscirai a farti notare esattamente quando lo decidi tu.

La prima cosa da sapere è :

#1 COS’E’ IL TARGET DI UN NEGOZIO?

In questa parte vedremo: Chi è il tuo target e perchè è importante conoscerlo.

Intanto, per definizione il target è un gruppo di persone (un pubblico) che vengono accomunate tra loro da una serie di caratteristiche come età, sesso, interessi, ma soprattutto con lo stesso problema, esigenza o passione (P.E.P.).

La sfida sta nel profilare il gruppo target con il maggior numero di caratteristiche in comune.

Attenzione:

Se definendo il target del tuo negozio pensi solo all’aspetto demografico e le persone che lo rappresentano non sono accomunate da uno specifico P.E.P. allora non hai definito il target del tuo negozio.

In genere si usa pensare ad esso ragionando solo in termini di età e sesso. Ma non è così, la cosa più importante da capire è quale Problema, Esigenza o Passione risente il potenziale target. Capire cosa accomuna queste persone.

E questo è importante perché i P.E.P. sono le 3 LEVE che inducono il cliente all’acquisto.

Ehi, aspetta un attimo prima di continuare, perché c’è una cosa fondamentale che devi fare per mettere in pratica veramente quanto stai imparando, perché la teoria è facile da leggere, ma se vuoi agire davvero ti serve qualcosa da seguire, domanda: hai già scaricato il manuale gratuito “5 passi per vincere la concorrenza” ? Fallo subito, lo trovi in questa pagina >>

Fatto? Proseguiamo dal paragrafo precedente, se ti ho interrotto la lettura perdonami, ma scaricare la guida è davvero importante per TE, per riprendere il filo puoi ripartire anche solo un paragrafo indietro e ricominciare…

Ogni tua azione pubblicitaria dovrà sfruttare una di esse :

  • Problema: Quale è il problema concreto che il tuo negozio risolve grazie al tuo CdB?
  • Esigenza: Quale è l’esigenza concreta che il cliente vuole soddisfare con il tuo to negozio (Grazie al Cavallo di Battaglia)?
  • Passione: Quale è la passione che il cliente soddisfa venendo in negozio da te e grazie al tuo cavallo di Battaglia?

target di un negozio

Se le tue comunicazioni parlano direttamente del problema/esigenza/passione (P.E.P.) che stai soddisfacendo e lo fanno rivolgendosi ad un pubblico ben preciso le tue vendite incrementeranno. Punto.

Un esempio reale.

Ti faccio un esempio reale sui gioielli che ho vissuto in prima persona…

Dopo le varie ricerche sulla concorrenza, io e mia moglie abbiamo scelto di posizionarci nella mente del cliente partendo dalla specializzazione sui: gemelli da polso personalizzati.

A suo tempo non avevamo competitors, ma quale era il nostro target? Chi voleva il nostro prodotto? Facendo diverse ricerche siamo arrivati a trovare due target interessanti: i Manager e gli Sposi.

Come puoi vedere sono due target ben diversi.

Fare una pubblicità neutra con un’immagine di gemelli, non avrebbe colpito nessuno dei due target e come avrai capito da questa lezione PARLARE ad un target di un negozio specifico è molto più efficace.

Allo stesso tempo non potevamo fare una pubblicità con la foto di due sposini da presentare come idea regalo alle varie aziende.

E viceversa, non potevamo fare una pubblicità con una foto di un manager (che indossava i gemelli con il logo aziendale) e presentarlo anche alla fiera degli sposi, vedi anche tu che stona!

E oltre alle semplici pubblicità anche tutte le comunicazioni dovevano essere fatte in modo congruo.

Raddoppiando quindi i costi, il budget e il tempo da dedicare.

Quindi, nel nostro caso, abbiamo fatto una scelta ovvero comunicare solo agli sposi.

Diventando così il punto di riferimento dei “Gemelli da polso personalizzati per lo sposo e i testimoni”.

Consiglio sempre di puntare ad un unico target per un negozio?

NO o non sempre, questo è un esempio per farti capire il concetto di target.
Semplicemente se hai più target, e questo in genere avviene quando ci si specializza su una categoria di prodotti, bisogna pensare di realizzare delle comunicazioni diverse quando andrai a pubblicizzarti.

In certi casi è utili anche dividere le aree del negozio.

Le domande a cui devi risponderti:

#2 CHI E’ IL TARGET DEL MIO NEGOZIO?

La mia specializzazione risolve un un problema preciso? Oppure soddisfa un esigenza? O una passione? Più di uno? Quali?

Se non riesci ad identificare in modo specifico uno di questi P.E.P. non va bene. In questo caso il test #2 non è superato e devi riprovare con un nuovo CdB.

All’interno dell’eserciziario troverai anche la scheda da compilare relativa al target di un negozio.

Ma il test #2 non finisce qui…

#3 DOVE TROVO IL TARGET DEL MIO NEGOZIO?

Sapere CHI è il target del tuo negozio di aiuterà a capire DOVE si trova.

Può non sembrare, ma questa è la domanda più importante di tutte. Infatti se sai DOVE raggiungere il target del tuo negozio sarà facile trovare nuovi clienti.

Se non hai pubblico a cui farti vedere è un disastro.

#4 I 5 PASSI DA SEGUIRE PER DIVENTARE IL PRIMO NEGOZIO

Ma osserviamo le 5 domande che rappresentano i cinque passi per diventare il primo negozio nella scala mentale del tuo cliente:

  • Quale è la specializzazione che hai scelto su cui creare l’identità del negozio? (Non fermarti al primo, metti giù più idee che puoi e prosegui)
  • Che tipo di concorrenza ha? Occorre specializzarti ulteriormente? Oppure puoi rafforzarlo prendendo forza dai punti deboli della concorrenza? TEST #1
  • Quale P.E.P. -> Problema/Esigenza/Passione risolve? TEST #2A
  • CHI esattamente ha bisogno di soddisfare o risolvere questo Problema/Esigenza/Passione? TEST #2B
  • DOVE puoi raggiungere queste persone? Con quali strumenti? In che modo? C’è abbastanza mercato? TEST #2C

Forza, sei arrivato quasi alla fine, riprendiamo l’ultimo punto, dove puoi raggiungere in modo preciso il target del tuo negozio?

Fai un elenco preciso e cerca di capire se riesci a raggiungerlo con forza e precisione:

  • In quali fiere locali lo puoi trovare?
  • Eventi cittadini?
  • Nei gruppi Facebook della zona?
  • Su giornali locali o riviste specializzate?
  • In siti, portali locali o forum?
  • Su YouTube, Facebook Twitter, Instagram, Pinterest?
  • Facendo Partnership con negozi che hanno il tuo stesso tipo di target, ma che vendono prodotti diversi dal tuo?

Sii creativo, per ogni punto scrivi DOVE e COME li puoi raggiungere.

Questa è l’ultima parte del test#2 e fai di tutto per superarla perché una volta che li avrai trovati… ti farai vedere proprio in quei posti e prova ad immaginare la potenza delle tue campagne marketing:

Ricorda…

Ti farai vedere nel punto esatto dove ci sono i tuoi potenziali clienti (target del tuo negozio), con un prodotto o categorie di prodotti, o servizio e servizi che soddisfa in modo preciso il loro problema/esigenza/passione.

Avere un target del tuo negozio ti aiuterà a sapere come essere ricordato, ti aiuterà a fare una pubblicità mirata, ti aiuterà ad allestire le vetrine, ti aiuterà a fare gli interni del tuo negozio in modo coinvolgente e ti aiuterà anche nella scelta di nuovi prodotti da acquistare perché potrai chiederti:

“Quali prodotti o servizi devo vendere per soddisfare il bisogno, la passione o risolvere il problema del target del mio negozio?”

Inutile dirti che devi farlo dando il meglio e cercando di soddisfare le leve con tutti i mezzi possibili.
Prendi una strada, seguila con coraggio e migliorala continuamente.

Alla prossima!

  • Ehi ti sei già iscritto alla newsletter della Cliento School?

    Inserisci il tuo nome e la tua email per rimanere sempre aggiornato sul mondo del Retail...

    Cliento School