Dover scegliere il nome del proprio negozio penso sia la parte più emozionante e credo sia questo il motivo per cui tanta gente su google sta digitando: “consigli per nome negozio“.

In questo modo finalmente il negozio avrà un’identità.

E forse è proprio per questo che non si riesce a delegarne la scelta ad una società esterna. Così ho deciso di creare il post con “consigli per nome negozio: come sceglierlo?”

Non buttare giù un nome per negozio qualsiasi, ci sono delle regole da seguire.

Quindi se non vuoi delegare questo lavoro, almeno dedicaci il tempo che serve per capire alcune semplici regole, in questo modo il nome del tuo negozio non sarà frutto del caso.

Ho fatto diverse ricerche sul web, chiesto ad amici che lavorano ne settore del copywriter e ho aggiunto ciò che è di mia competenza per cercare di darti un passo a passo per la creazione del nome del tuo negozio.

*Questa è una lezione del corso gratuito creato per aiutarti ad aprire il negozio con il piede giusto. Per vedere l’indice clicca qui: Come aprire un negozio >> 

Consigli per nome negozio: COSA DEVE RAPPRESENTARE

Il tuo nome rappresenta il valore e l’unicità che porterai nel mercato tramite i tuoi servizi o prodotti.

Quindi non si tratta solo di mettersi a ideare un nome per negozio, ma di creare il primo mattone che ti aiuterà a costruire una forte IDENTITA’ della tua attività

Ora non sò se ci stai seguendo da un po’ o se hai appena trovato Cliento, ma prima di proseguire sull’argomento  “come scegliere il nome di un negozio”, voglio farti una domanda:

Hai già lavorato sul capire il mercato, sul tuo target e sul tuo Cavallo di Battaglia?

Se la risposta è no, FERMATI! Perché ti manca un passaggio, prima devi capire qual è la tua differenza nel mercato e dopo, su questa base, sceglierai il nome. Ecco da dove devi cominciare: Corso Vinci la concorrenza tra negozi >> 

Se la risposta è si, procediamo!

 

Consigli per nome negozio: LE 3 TIPOLOGIE

  • usa il tuo nome
  • prova a dire quello che fai
  • usa un nome astratto

#1 USA IL TUO NOME

I grandi Brand spesso usano il proprio nome, come Armani, Ferrari, Elena Mirò… è la loro firma.

Ma c’è una differenza. Loro hanno una valanga di soldi da usare in pubblicità, loro sono ovunque, loro sono pieni di negozi in ogni città.

Se un nome non è famoso è difficile da ricordare, basta pensare a quante volte ci presentiamo e dopo 5 secondi ci siamo già dimenticati il nome della persona a cui abbiamo stretto la mano.

Se vuoi usare il tuo nome, non puoi pensare che basta fare un insegna per entrare nella testa delle persone.

Devi fare un lavoro diverso.

Prima di tutto devi abbinare il tuo nome al tuo volto e ricalcare questo accoppiamento in qualsiasi azione commerciale, dalla pubblicità cartacea al tuo sito. SEMPRE.

Detto così è semplificato, ma questo è fare Personal Branding.

Il cervello ricorda le immagini, quindi se vuoi che il nome del tuo negozio sia efficace è necessario associarlo al tuo volto. Il protagonista sarai tu e non il tuo negozio.

Non solo, fare Personal Branding vuol dire trasmettere valore, ideologie, prendere posizione e comunicare tutto questo ai tuoi clienti. Le persone, in questo modo, quando verranno nel tuo negozio, diranno: vado da “il tuo nome” e sarai tu il punto di riferimento.

PRO & CONTRO

PRO: E’ un modo per farsi riconoscere diversamente rispetto agli altri negozi e nessuno ti potrà mai copiare. Perché il tuo volto insieme al tuo nome sono un accoppiamento unico.

CONTRO: Le persone si attaccheranno solo alla tua figura, sei disposto ad essere l’unico punto di riferimento? Dipende dalla visione del tuo negozio. Vuoi avere dipendenti? Vuoi esserci sempre ? Hai intenzione di delegare il lavoro prima o poi?

Ovviamente se poi vorrai farci campagne pubblicitarie con grandi investimenti questi problemi li potrai superare… ma stai attento!

 #2 PROVA A DIRE QUELLO CHE FAI

Se non vuoi sbagliare usa un nome che esprime ciò che fai, puoi usare una singola parola o parole composte. Il vantaggio di usare questa formula è che fai capire da subito di cosa ti occupi.

Ehi, aspetta un attimo prima di continuare, perché se quanto stai imparando potrebbe richiedere un po’ di tempo per essere applicato c’è una cosa fondamentale che devi fare per aumentare le tue vendite in modo pratico e il più veloce possibile; sto parlando di 15 tecniche di vendita che se seguirai ti permetteranno di amplificare risultati delle tue pubblicità, domanda: hai già scaricato il report pdf gratuito “327%, incrementa i profitti del tuo negozio con queste 15 tecniche di vendita?” (non ci credere prova)  Fallo subito, puoi ricevere il pdf da questa pagina >>

Fatto? Proseguiamo dal paragrafo precedente, se ti ho interrotto la lettura perdonami, ma scaricare e leggere queste 15 tecniche di vendita è davvero importante per TE, per riprendere il filo puoi ripartire anche solo un paragrafo indietro e ricominciare…

E nel marketing più sei chiaro e più i clienti si ricorderanno di te.

Con questa formula puoi sbizzarristi e prendere spunti in ogni campo, anche dai film!

Guarda questa simpatica pagina di Facebook. E’ una community che si diverte ad inventare nomi per i negozi usando i titoli dei film:

PAGINA FACEBOOK PER INVENTARE NOMI DI NEGOZI >> 

Bisogna stare attenti ai diritti di autore, ma sicuramente potrai trovare spunti interessanti per dare al tuo negozio un nome originale e facile da ricordare, riprendendo magari solo certe parole del titolo.

Puoi fare lo stesso con i modi di dire o con i programmi televisivi.

Gioca con frasi che caratterizzano la tua specializzazione, il tuo settore o caratteristiche del tuo prodotto di punta.

Facilità e originalità sono le parole chiave di questa formula per scegliere il nome di un negozio.

In questo caso non cadermi sul banale e cerca di trovare un nome UNICO.

#3 USA UN NOME ASTRATTO  

Molti negozi famosi hanno nomi astratti. Questo perché non ti “lega” a niente ed sarà un nome internazionale.

Non è facile inventare un nome, spesso si cade nel giochino di unire i nomi (magari il tuo e quello del tuo fidanzato o marito), ma sei sicuro che sia efficace ?

Le multinazionali o i grandi brand bombardano le città e la tv con le loro pubblicità, questo fa si che ci ricordiamo di loro, anche se sono difficili.

Se non puoi fare i loro stessi investimenti pubblicitari, ma vuoi lo stesso un nome astratto, il modo più semplice è usare parole inventate, ma che richiamino qualcosa che centri con il tuo negozio.

Dove i suoni rievocano la tua specializzazione, una caratteristica  o un argomento che tratti.

Ecco alcune regolette che possono aiutarti, un nome per negozio astratto deve:

  • essere breve e secco
  • meglio fermarsi ad un paio di sillabe massimo tre.
  • pensa sempre a dove si trova il tuo negozio o al target di riferimento, usa o no lettere come y, j, w.
    Già il nome è astratto, se poi usi lettere che il tuo target non è abituato ad usare rischi che i clienti non capiscano come si scrive il nome.

I 3 PASSI PER L’IDEAZIONE del nome del tuo negozio

Ora che hai le 3 tipologie , iniziamo a progettare il tuo nome e a buttare giù le idee, come?

#1 Fai un brainstorming, buttando giù A MANO tutte le parole che ti passano per la testa senza pensare a cosa è giusto o sbagliato. Butta giù anche le cose più stupide, vai e lascia che la penna scriva.

Se inizi a criticare da subito le tue idee ti bloccherai. Invece lascia sfogo alla tua creatività e vedrai che più scrivi e più ti verranno idee.

Alla selezione ci penserai dopo!

#2 Usa le riviste d settore per prendere spunti. Prendi le riviste del tuo settore e inizia a scriverti tutte le parole che ti suscitano un legame con il tuo negozio o con i prodotti che vendi.

Scrivile anche queste sul tuo foglio.

#3 Mixa le parole tra loro o cerca sinonimi. Gioca con le parole, mixale tra loro, cambia i finali, insomma divertiti e vedi cosa salta fuori.

Una volta che avrai un bel elenco con tante idee sul nome del tuo negozio potrai passare al passo successivo. Come scegliere il nome di un negozio?

 SCARTARE & SCEGLIERE

Ecco i punti che ti aiuteranno ad eliminare i nomi non adatti al tuo negozio, fai una bella riga su quelli che eliminerai. Iniziamo con la selezione!

#1 controllare il nome del negozio di tutta la concorrenza

In qualsiasi città vai ci sono casi di negozi che hanno lo stesso nome, ma non sono franchising, esempio: “non solo pane”, “ricci e capricci” etc… come se ci fosse stato un vero contagio universale!

Ricordati, tu devi essere unico. Non commettere l’errore di chiamare il tuo negozio come quello di un altro proprietario, anche se è di un altra città.

*Elimina tutti i nomi già usati. Sia da negozi del tuo settore sia al di fuori.

#2 Verificare cosa dice Google

Non solo devi controllare intorno alla tua area geografica, ma anche su Google!

Il tuo negozio deve avere un nome unico anche su Internet.

Oggi è indispensabile essere online. Se stai aprendo un negozio non puoi permetterti di scoprire SOLO DOPO l’apertura che ci sono altri negozi con il tuo nome.

E che magari il dominio per il tuo sito non è disponibile. Anche su internet devi essere unico.

Quindi cosa fare?

  • vai su Aruba >>
  • inserisci il nome che vuoi dare al tuo negozio a fianco al www (lasciando il .it o .com in base a dove si trova il tuo negozio)
  • clicca su CERCA e controlla che sia disponibile il dominio

Sono molti i negozi non hanno ancora un sito, magari però hanno la pagina su Facebook o sono inseriti in portali come pagine gialle.

Quindi fai un’ ulteriore ricerca su Google e cerca di capire se esistono negozi con i nomi che hai selezionato.

Elimina tutti i nomi che hanno il dominio occupato e tutti quelli che sono già presenti su internet.

#3 Cosa vuoi ottenere con il tuo negozio

Prenditi del tempo per ragionare su questo punto. Vuoi aprire un negozio e gestirlo tu?

Vuoi aprire un negozio e assumere delle dipendenti per la gestione? Vuoi farlo diventare un franchising? Vuoi in futuro aprire un e-commerce e vendere i prodotti del tuo negozio a livello nazionale? O internazionale?

In base al tuo obiettivo, scarta i nomi che non sono appropriati.

Esempio se pensi in futuro di aprire un e-commerce per vendere all’estero, allora un nome in italiano del punto “#2 PROVA A DIRE QUELLO CHE FAI” non è molto appropriato. Magari è meglio usarne uno astratto.

#4  La prova del 9, valutare se il nome scelte va bene.

In tutti i casi un nome deve essere facile da ricordare, da scrivere e da pronunciare.

Ora che hai un elenco più ridotto dei nomi per il tuo negozio puoi fare la prova del 9, ovvero testa con amici e parenti per capire qualè il nome che ha le 3 caratteristiche essenziali. Eccole:

  • prova del telefono: scarta tutti i nomi che non vengono capiti per telefono
  • prova di scrittura: scarta tutti i nomi che hai dettato per telefono e che i tuoi amici o parenti hanno scritto sbagliato o dove hai impiegato troppo tempo per farglielo capire.

*elimina tutti i nomi che i tuoi amici non hanno capito o che hanno riportato per iscritto sbagliato.

Ora rifai la stesse due prove con i nomi che ti sono rimasti, aggiungendone un’altra:

  • prova di memoria: dopo qualche giorno o settimana chiedi ai tuoi amici o parenti quale nome si ricordano.

Attenzione!

Se un nome è difficile sarà più difficile anche fare il tuo passaparola! Ecco cosa succede:

Una ragazza entra in un negozio di scarpe, si trova bene ed è contenta. Qualche settimana dopo incontra un amica e le fa vedere le sue nuove scarpe.

L’amica: “belle dove le hai comprate?”

La cliente: “Caspita, non mi ricordo il nome, altrimenti ti davo il sito. Comunque si trova ad angolo in quella via dove un po’ di tempo fa abbiamo etc…dai un giorno magari andiamo insieme” (magari)

 “Con in se e con i magari non si arriva da nessuna parte.”

Se invece il nome del negozio è facile, le amiche dei tuoi clienti andranno con facilità sul tuo sito e vedranno con facilità tutte le informazioni di dove sei e quali orari fai.

LE ULTIMI consigli per il nome del negozio

  • Dai molto peso alla scelta del nome, non fermarti alla prima idea o a qualcosa che hai scelto solo per questioni emotive.
  • Non usare accenti o apostrofi (tranne per nomi di uso comune come caffè)
  • Se un nome è astratto NON usare all’interno della parola y w j
  • Evita assolutamente sigle, trattini o punti (anche nel dominio del sito)
  • Non scegliere nomi generici e comuni
  • La scelta di nomi lunghi è indicata solo se si tratta di parole di senso compiuto
  • Se usi dei numeri es. negozio99 anche il dominio del sito deve essere: www.negozio99.com e non www.negozionovantanove.com
  • Non cercare un parere personale di un amico o parente per sapere se il nome è bello o brutto, i gusti sono troppo soggettivi. Invece chiedi a loro di aiutarti con i test della prova del 9.
  • Prima pensa al tuo target e poi in base a loro pensa al nome
  • Prendi spunto da qualsiasi cosa
  • Non dare un nome che rievoca a cose negative, anche se possono sembrare divertenti es. mucca pazza

ESEMPI & IDEE DA CUI PRENDERE SPUNTO per la scelta del nome del negozio

Ho selezionato alcune idee per il nome del negozio, usale come input per trovare il tuo:

  • nome negozio panetteria: Zio Pagnotta
  • nome negozio pastificio: Punto e Pasta
  • nome negozio abiti da sposa: Scacco Matto
  • nome negozio scarpe: Scarpe Diem
  • nome negozio di intimo: Intimissimi o Calzedonia (ovviamente non possono mancare come esempi di nomi corretti)
  • nome negozio cialde caffè: 7000 caffè
  • nome negozio birreria: La tana del luppolo
  • nome negozio agenzia viaggi: Tranquillandia
  • nome negozio mobilificio camera da letto: Lettonia
  • nome negozio enoteca: Brillo parlante

Ecco il sito da dove li ho presi e dove ne troverai di altri: Elenco dei nomi per negozi >>

Attenzione perchè nell’elenco troverete nomi che in realtà sono più degli slogan, e a proposito di slogan… continua a seguirci, perché ne servirà uno anche a te!

Ricordati…

Scegliere il nome di un negozio è SOLO UNA PARTE dell’ identità che devi costruire, quindi non avere fretta di scegliere un nome a caso, prima del nome valuta bene il tuo Cavallo di Battaglia e con cosa vorrai fare la differenza in un mondo pieno di concorrenza.

Inoltre potrai considerare corretta la tua scelta se l’avrai fatta pensando anche al target a cui ti riferirai, se vuoi iniziare con il piede giusto guarda il corso Vinci la concorrenza tra negozi >>

Alla prossima!