ATTENZIONE: Il sito è ottimizzato per una visione in verticale, gira il tuo tablet/smartphone.

ATTENZIONE: Il sito è ottimizzato per una visione in orizzontale, gira il tuo tablet/smartphone.

“Cosa vendere in un negozio piccolo?”  Devi sapere che questa è senza dubbio una delle domande più comuni di sempre. E non conta se a farla sia un negoziante esperto o qualcuno che sta aprendo il negozio proprio ora, per trovare una risposta a questa domanda è necessario mettere chiarezza su alcune informazioni fondamentali…

Lo scopo di questo articoli è stimolarti a trovare la soluzione ottimale per il tuo negozio e trasformare la mancanza di spazio da un punto di debolezza ad uno di forza. Quindi come prima cosa vediamo le difficoltà dei negozi piccoli, ma non scoraggiarti perchè conoscendole ti sarà più facile superarle. I problemi principali dei negozi piccoli sono due:

  1. non puoi contare sul magazzino: il tuo magazzino è il negozio stesso, quindi dovrai scegliere i prodotti giusti dal punto di vista estetico e quantitativo. Infatti, non potrai tenere sempre la solita merce esposta ma dovrai assicurarti un buon ricambio per variare l’allestimento e incuriosire di più i clienti.
  2. Non puoi avere troppe persone in negozio a lungo: dato che lo spazio è limitato dovrai far sì che le vendite siano veloci, imparando le astuzie per vendere velocemente ed evitare i clienti perditempo.

Per scoprire come superare questi punti deboli e trasformare il tuo negozio da piccolo a ideale, continua con la lettura dell’articolo dove rispondo proprio alla tua domanda: “Cosa vendere in un negozio piccolo?”.

Regola base: trasformati in uno specialty store

La regola numero uno è quella di creare uno specialty store, ovvero un negozio specialista che vende una categoria di prodotti precisa ad un target di persone definito.
Non è tanto il tipo di prodotto che fa di un negozio uno specialty store ma l’importanza della sua specializzazione agli occhi dei clienti. Solitamente un negozio di questo tipo non solo offre una determinata categoria di prodotti, ma offre anche un servizio migliore e poi il negoziante ha ampie conoscenze dei prodotti che vende. Il negoziante è un vero guru di quel determinato settore merceologico e di conseguenza può avere prezzi più alti rispetto agli altri negozi non specializzati.

Avere un negozio specializzato ti consente anche di prevalere sulla concorrenza, perché appunto sarà il TUO negozio il punto di riferimento principale a cui i clienti pensano quando sono alla ricerca del prodotto che vendi.
Un esempio? Supponiamo ci sia un piccolo negozio che vende solo cinture in pelle da uomo. Se una moglie cerca una cintura speciale da regalare al marito, questo sarà il primo negozio che visiterà.

La cosa da fare se hai un negozio piccolo è quella di pensare alla tua specializzazione e alla tipologia di clienti da servire e poi scegliere i prodotti adeguati. SOPRATTUTTO se hai un negozio piccolo dovrai vendere SOLO prodotti che riflettono la tua specializzazione. Così i clienti verranno da te solo se realmente interessati a comprare e non per fare un giro.
La domanda da porsi quando sei in procinto di decidere se vendere un prodotto o meno è: questo prodotto X è congruo alla specializzazione del mio negozio? Se la risposta è sì, vai avanti e vendi pure, altrimenti lascia perdere.

Inoltre, i prodotti che sceglierai dovranno avere delle caratteristiche ben precise ed è proprio questo che ti spiego nei 6 consigli a seguire, occhio!

6 consigli per decidere cosa vendere in un negozio piccolo

Prendi carta e penna per annotarti questi consigli che ti faranno da guida quando cosa vendere.

1) Prezzo facile

Per esempio, la merce con il bollino giallo costa 10€, quella con il bollino verde 25€ e quella con il rosso 40€. Quant’è bello fare acquisti così! Concordi?

È così semplice, intuitivo e immediato capire i prezzi e spesso i capi sono anche suddivisi a seconda del costo: così il cliente può andare direttamente a guardare la sezione con la merce che rientra nel suo budget.

Quest’astuzia andrebbe utilizzata soprattutto nei negozi piccoli: scegli solo uno, due o tre prezzi diversi e se puoi dividi la merce a seconda degli stessi. Aiuterà i clienti a comprendere i prezzi a colpo d’occhio e quindi rende sia la vendita che l’acquisto più veloci. Il prezzo facile permette di decidere più in fretta, non avrai mai il tuo piccolo negozio sovraffollato da clienti indecisi per via del budget (che è proprio il problema che ti accennavo all’inizio).

La profumeria Sonrie, nelle foto qui sotto, ha esposto chiaramente i prezzi già in vetrina: un profumo da 50ml costa 6,90€ mentre uno da 100ml costa 10,90€, chi entra sa già quanto spenderà.

profumeria Sonrie per spiegare cosa vendere in un negozio piccolo

2) Attira chi ha già l’intento di comprare

Come fai ad evitare che le persone vengano in negozio a curiosare senza l’intento di comprare? Attraverso una comunicazione efficace della tua specializzazione, mi spiego meglio.

Prima di tutto i clienti devono capire cosa vendi anche senza entrare in negozio, per questo ovviamente i prodotti devono essere ben visibili anche dall’esterno. Ma ci sono altri modi per comunicare la tua specializzazione, come avere una tagline, cioè il sottotitolo del tuo negozio, che va affiancato al nome ovunque sia possibile, anche nell’insegna se hai spazio!
Per esempio, la tagline di un negozio di cinture da uomo in pelle potrebbe essere: “Solo le migliori cinture da uomo in pelle”.

Oltre a esporre i prodotti per farli vedere dall’esterno e ad usare una tagline, dovrai anche assicurarti che le tue pubblicità e i social esplicitino la tua specializzazione, così eviti di incuriosire un pubblico non idoneo.

Anche nelle tue comunicazioni pubblicitarie è bene parlare dei tuoi prezzi, eviterai così tutti quelli con un budget troppo alto o basso rispetto al tuo listino.

3) Seleziona prodotti ad alto margine

Proprio perché hai pochi prodotti in negozio e con prezzi simili, dovrai necessariamente scegliere merce con un buon margine. Se sei uno specialty store dovrai comprare molti più prodotti di quello stesso “genere” rispetto ai tuoi competitor, e questo è un vantaggio, e sai perché?
Perché sarai un cliente interessante agli occhi del fornitore. Potrai trovare un accordo conveniente, come ad esempio avere uno sconto maggiore perché acquisti una certa quantità di prodotti a stock, e questo vuol dire aumentare i margini pur proponendo un prezzo competitivo ai clienti.

Per capirne di più, ti consiglio di leggere quest’articolo: Come calcolare il ricarico della merce in negozio.

4) Prediligi prodotti che fanno “allestimento”

Per i negozi piccoli è importante scegliere prodotti che siano da un lato belli da vedere e dall’altro facili da allestire, perché i prodotti fanno proprio la bellezza del negozio.

Considerando l’assenza di magazzino nei negozi piccoli, problemone che ti accennavo all’inizio, i prodotti che venderai saranno TUTTI esposti in negozio, in prima fila!
Per questo devi trovare soluzioni espositive intelligenti che ti consentono di avere tutto ben organizzato, dovrai ad esempio sfruttare lo spazio al massimo utilizzando tutta l’altezza delle pareti.

Oppure potresti valutare di non avere uno spazio dedicato alla vetrina, questa può essere una scelta consapevole per recuperare dello spazio aggiuntivo in negozio da dedicare all’esposizione dei prodotti.

Dovrai evitare prodotti che richiedono imballaggi ingombranti, per esempio, se vendi scarpe potresti sceglierne di quelle che possono essere messe in un sacchetto in stoffa evitando così il problema di dover tenere esposte le classiche scatole di cartone, che tolgono spazio ad altri prodotti da vendere e non sono di certo belle per l’allestimento interno del negozio.

Nipa

L’esempio perfetto è il negozio di calzature Nipa di Palma di Maiorca, che vende espadrillas originali coloratissime e alla moda: hanno un solo modello in mille varianti e due linee, una estiva e una invernale.
Come vedi dalla foto qui sotto, ai passanti è chiaro sin da lontano cosa vende il negozio e se possono essere interessati al prodotto o no, e poi lo spazio è sfruttato alla perfezione.

Nipa il perfetto negozio piccolo

Fonte: Nipa, Facebook

 

allestimento Nipa per capire cosa vendere in un negozio piccolo

Fonte: www.modaes.es

Per riassumere, quando vai a scegliere cosa vendere in un negozio piccolo pensa anche alla facilità di disporre i prodotti in un allestimento appetibile e anche al lato estetico dei prodotti stessi. Per esempio, se vendi borse, avere alcune borse con colori fluo o sgargianti attirerà l’attenzione dei passanti, al contrario di borse tutte nere.

5) Considera il volume dei prodotti

Vien da sé che se hai un negozio piccolo non puoi vendere prodotti ingombranti, anche perché degli stessi prodotti dovrai avere più varianti a disposizione. Quando pensi all’idea per il tuo specialty store dovrai focalizzarti su prodotti di dimensioni ridotte; automaticamente vi saranno delle tipologie di negozi da scartare.

6) Valuta il mono prodotto

Tra i negozi specializzati rientrano i negozi mono prodotto, cioè negozi che vendono un unico prodotto in più varianti.

Per esempio, il negozietto Paris Duck Store ha puntato tutto sulle paperelle di gomma e ne vende in vari colori e dimensioni.

Paris Duck Store

Fonte: Paris Duck Store

Avere un solo prodotto in un negozio piccolo può essere un grande vantaggio in termini di allestimento, velocità di acquisto del cliente, ma anche dal punto di vista di branding, perché la specializzazione sarà ancora più efficace. Certo bisogna fare delle profonde valutazioni a riguardo.

Conclusione

Con questi sei suggerimenti avrai le idee più chiare sui prodotti da vendere nel tuo negozio piccolo, qualunque esso sia. Ricorda come motto:

“Less is more” – “Meno è meglio”

Questa frase calza proprio a pennello per i negozi piccoli, che appunto per mancanza di spazio devono scegliere meno prodotti, ma questi saranno notati ancor di più rispetto a molti prodotti accatastati!

Hai altri suggerimenti per cosa vendere in un negozio piccolo? Lascia un commento.

Alla prossima!

Matteo Imperi
Esperto strategie marketing
Studia, agisci, misura, migliora!

  • Cliento School
    error: Il contenuto è protetto!