ATTENZIONE: Il sito è ottimizzato per una visione in verticale, gira il tuo tablet/smartphone.

ATTENZIONE: Il sito è ottimizzato per una visione in orizzontale, gira il tuo tablet/smartphone.

Se quando fai la vetrina del tuo negozio di scarpe, non sei mai soddisfatto del risultato…

allora sei atterrato sulla lezioni giusta!

Voglio darti 4 dritte che ti aiuteranno con l’allestimento delle vetrine di scarpe.

Allestire vetrine in modo originale, capaci di attrarre l’interesse dei clienti, non è semplice, ma di certo non impossibile.

Per fare questo, la tua non deve essere una vetrina “tradizionale”.

Cosa intendo dire per “tradizionale”?

Se metti in vetrina quanta più varietà di modelli hai in negozio con la convinzione che più esponi più vendi, allora stai allestendo le tue vetrine in modo tradizionale.

Abbandona l’idea.

Riempire la tua vetrina con la speranza che il cliente che passa davanti possa trovare per coincidenza proprio il modello che stava cercando è un’idea che devi abbandonare.

La vetrina non è questione di fortuna ma piuttosto un vero e proprio strumento “acchiappa attenzione”.

Quindi, se la tua vetrina è uguale a quella che vedi qui sotto, bene è arrivato il momento di cambiare 🙂

Non che ci sia qualcosa di male in questo allestimento, ma lascia che ti sveli una cosa, tanto più le tue vetrine sono simili a quelle dei tuoi concorrenti tanto più difficile sarà attirare l’attenzione dei tuoi clienti.

Di vetrine così ce ne sono a centinaia e non emozionano il passante, sono “insipide”.

Segui questi 4 accorgimenti e sfrutterai all’ennesima potenza le tue vetrine. Insomma paghi un affitto più alto per avere le vetrine quindi è meglio allestirle in modo da avere un ritorno pubblicitario.

 

# 1. Allestimento vetrine di scarpe: Usa sfondi e fondali

Stupire i tuoi clienti, significa creare una vetrina originale con una scenografia che metta in evidenza il prodotto di punta esposto (o le categorie di prodotti).

Uno strumento semplice ma di sicuro d’impatto sono: i fondali.
Ecco perchè usarli:

  • Puoi reperirli facilmente, usando poster che trovi in commercio o facendoti stampare in tipografia le immagini più adatta.
  • Creano già da soli una scenografia, senza il bisogno di mettere tante altre decorazioni.
  • Sono facili da montare e posizionare senza bisogno di grandi conoscenze tecniche.

Quando usi decorazioni scenografiche il rischio è che, se ancora non hai dimestichezza, il prodotto passa in secondo piano. Per questo è meglio aiutarsi usando i fondali e tocchi di decorazioni, eviterai pasticci.

Guarda come in questa vetrina sono bastati un fondale e della corda per rendere davvero speciale questo allestimento vetrina:

Certo ci possono essere molte regole tecniche da seguire per costruire una vetrina d’effetto, e per questo ti può aiutare il corso avanzato Le vetrine si Fanno così >>

Ma per iniziare punta su pochi elementi, sarà più semplice e veloce creare vetrine d’effetto anche se non sei un esperto.

 

# 2. Usa i manichini per allestire la tua vetrina di scarpe

I manichini insieme alla scenografia portano il cliente ad immedesimarsi nella situazione che tu avrai creato in quella vetrina.

Più aumenti il desiderio di acquisto del cliente più cresce la possibilità che compri da te.

Guarda per esempio questa vetrina.

Quale donna non vorrebbe trovarsi nella situazione del manichino?

Sommersa da scarpe, con l’imbarazzo di dover scegliere quale paio dover indossare.

Hey, aspetta un attimo prima di continuare, c’è una cosa di cui vorrei parlarti. Si tratta di un segreto che è rimasto “sommerso” per anni, e pur essendo una cosa tanto antica, per la maggior parte dei proprietari di negozi appare come una cosa nuova. Presta attenzione a questa frase:

Più cresceranno le tue competenze e maggiori saranno i risultati del tuo negozio.

Pensaci bene, se hai fatto la giusta esperienza nel mondo del retail hai già capito quanto è profondo questo concetto, l’importanza della conoscenza è una verità che esiste da migliaia di anni eppure oggi sembra che in molti vadano solo di corsa senza una direzione.

Ma tu ovviamente sei diverso, perché se sei qui e stai leggendo queste righe significa che sei già orientato a sviluppare le tue competenze, quindi non fermarti, fai un passo avanti, puoi iscriverti gratuitamente alla Cliento School e dare inizio ad un vero percorso,

sarai costantemente aggiornato sulle più avanzate strategie e sulle nuove meccaniche per la gestione del negozio, così in un mondo in continuo cambiamento le tue competenze saranno sempre al passo: vieni a sbirciare la pagina di iscrizione, ci vogliono pochi secondi, iscriviti adesso »

E poi usare i manichini in un settore dove non è solito usarli è un modo per differenziarsi. Ti lascio questa lezione Come usare i manichini >> troverai una parte dedicata proprio a quest’ultimo concetto.

Il mese che non sai che tema usare in vetrina potresti sfruttare il manichino per creare una scena quotidiana, proprio come la vetrina sopra.

# 3. Usa decorazioni d’impatto

Presenta i tuoi prodotti in modo originale, solo così attirerai l’attenzione del tuo cliente.

Proprio come in questa vetrina, dove l’idea di esporre le scarpe su una ruota panoramica, permette al cliente di notare le caratteristiche di ciascun paio di scarpe.

Ma come realizzare una ruota panoramica?

Si può ricreare usando la carto-tecnica, o affidare la realizzazione a negozi che realizzano taglio laser.

Vediamo qualcosa di più semplice, una vetrina che esponi le scarpe come delle opere d’arte:

Una vetrina così possono realizzarla tutti.

Se hai bisogno di altri spunti ora sei pronto anche tu per seguire le idee che trovi nella sezione: Vetrine da urlo per tutto l’anno >>

#4. Disposizione delle scarpe in vetrina

Ora vediamo alcune logiche basilari per disporre le scarpe in vetrina. Una volta affrontato questo aspetto potrai seguire tutti gli altri suggerimenti che trovi nella Cliento School.

Mostra lo stesso modello in più colori

Puoi usare la regola della ripetizione per mostrare lo stesso modello di scarpa in più colori.

Così fai notare che hai lo stesso modello in più colori, trasmettendo al cliente l’idea che il tuo è un negozio ben assortito.

E senza creare confusione con modelli diversi. Scegli il prodotto di punta più adatto per quel determinato momento e rendilo protagonista in vetrina.

Proprio come la vetrina di Bottega Veneta.

 

Un’altra vetrina che usa la tecnica della ripetizione, mostrando lo stesso modello in tutti i colori disponibili.
Per una vetrina che ricorda l’arcobaleno.
Ideale per le scarpe più commerciali dove è possibile esporre una quantità maggiore di prodotti.

 

Crea gruppi di scarpe.

Una delle tecniche di disposizione più usate è disporre le scarpe a piccoli gruppi separati tra loro.

Particolarmente ideale per le scarpe di categoria superiore, proprio come questa vetrina di Dolce e gabbana di Londra:

Vicino ad ogni scarpa c’è anche una cintura correlata, per invogliare all’up-sell già dalla vetrina.

Disposizione lineare.

Un’altra tecnica è disporre i prodotti seguendo le linee orizzontali, diagonali e come la vetrina Lacoste qui sotto verticali:

Certo se disponi le scarpe seguendo questa tecnica espositiva ti serve una scenografia che crei un bell’impatto.

Ma alla fine se ci ragioni Lacoste ha usato una semplice stampa modi giornale, ovviamente creata da un grafico, che poi è stata strappata al centro.

Ed ecco una disposizione lineare orizzontale:

Bene, ora tocca a te mettere in pratica questi accorgimenti. Allestisci una vetrina di scarpe da urlo!

Alla prossima!

Elena Gaddò
autrice del corso
Le vetrine si fanno così >>

Cliento School