ATTENZIONE: Il sito è ottimizzato per una visione in verticale, gira il tuo tablet/smartphone.

ATTENZIONE: Il sito è ottimizzato per una visione in orizzontale, gira il tuo tablet/smartphone.

E’ raro vedere negozi sfruttare il tema della scuola, eppure è possibile realizzare una vetrina da urlo con un’investimento minimo ottenendo un allestimento professionale.

Prima di darti delle idee per allestire una vetrina per la scuola o per il back to school vediamo se anche il tuo negozio può sfruttare questo tema.

 

Per quale negozio è adatto il Back to School?

Ovviamente se tratti prodotti per la scuola, come cancelleria, grembiuli per i bambini o prodotti come zaini e astucci, la vetrina con tema scuola è tua. Non solo, anche se vendi altri prodotti e hai come target i bambini o i ragazzi, allora puoi sfruttare il famoso tema “Back To School” per le tue vetrine.

Ti faccio alcuni esempi.

Hai un negozio di scarpe per bambini? Bene è il momento per ricordare ai genitori che, per il rientro a scuola, ne possono servire di nuove.
Hai un negozio di ottica? Ricorda che un paio di occhiali può aiutare a leggere meglio i libri di scuola.

Anche un negozio di alimentari potrebbe allestire una vetrina per la scuola.

Ad esempio potrebbe mettere in vetrina uno zaino disteso dal quale esce un panino e come sfondo un fondale con una foto di un bambino sorridente mentre si divora il panino, non può mancare una vetrofania che sottolinea l’importanza di mangiare una merenda genuina, come una volta!

Reinventati.

Spesso l’idea va lanciata e creata. Voglio farti vedere cosa ha fatto questo negozio per pubblicizzare un rossetto sfruttando il tema Back to School, riferito decisamente alle ragazze delle superiori:

allestire-una-vetrina-per-la-scuola

Per realizzare una vetrina così ti serve pochissimo.

Qualche libro, un sacchetto di carta per mettere un finto panino (questo sembra realizzato ritagliando del polistirolo), uno sfondo a lavagna che puoi facilmente realizzare dipingendo del compensato con la vernice a lavagna oppure stampando un’immagine, e un semplice aeroplano di carta dove, cosa importantissima, e stato fatto uno stampo di una bocca con il rossetto!

Ricordati delle 8 regole da urlo, se ad una vetrina, come quella appena vista, aggiungi una vetrofania che spiga l’idea (o la tua iniziativa) invoglierai ancora di più il cliente ad entrare.

 

1. Idee per allestire una vetrina per la scuola / Back To School

Se devi allestire una vetrina per la scuola puoi sfruttare decorazioni low cost, ti basta appendere dei semplici fogli di quaderno (magari con qualche scritta che richiama gli appunti) e qualche matita per ottenere l’ambientazione giusta.

allestire-una-vetrina-per-la-scuola-decorazione

Oppure puoi realizzare dei pannelli a righe dove disegnare delle lettere giganti, ma attenzione sempre al target a cui ti riferisci.

Se esponi prodotti adatti ai bambini delle elementari allora vanno bene delle lettere come A B C, ma se ti riferisci ai ragazzi allora è meglio mettere, ad esempio, delle equazioni con magari dei disegni scarabocchiati, tipico del ragazzo spesso distratto che non segue la lezione.

decorazioni-vetrina-per-la-scuola-e-back-to-school-di-MINI-MIOCHE

Per realizzare dei pannelli da appendere, come quelli della foto del negozio Mini Mioche, puoi procurati del polistirolo e ti basterà ricoprirlo con un foglio sul quale puoi disegnarci qualsiasi cosa.

Allo stesso modo puoi realizzare un fondale che rappresenta i compiti della scuola e in rosso il voto, come questo:

In base al tuo budget puoi anche comprare delle decorazioni giganti, come matite, temperini, gomme, ecc… puoi trovare diversi oggetti decorativi sul sito  della Decorado.

Oppure puoi sfruttare una lavagna dove potrai scrivere tutto quello che vuoi, e potrai sfruttarla in altre occasioni.

Se proprio non hai tempo o budget, recupera dei libri e crea dei piano sul quale appoggiare i tuoi prodotti.

Copri la base della tua vetrina stropicciando dei fogli di carta, appendi degli aeroplani fatti con i fogli a righe o a quadretti e la tua vetrina sembrerà una classe durante la ricreazione.

idee-vetrine-scuola

Se usi i manichini puoi prendere ispirazione dalla foto qui sotto, chiama amici e parenti per procurati dei libri.

Ah, visto che parliamo di manichini ci tengo a puntualizzare una cosa:

La posa è importantissima. Se hai come target i ragazzi disponi i manichini in modo più “strafottente”, magari con un piede appoggiato sui libri.

allestire-una-vetrina-per-la-scuola

Oltre a pensare sempre al tuo target guardati anche intorno.

Hai scuole elementari? Licei? Se si quali? Una scuola per geometri è molto diverso da un liceo classico.

Ad esempio potresti ricreare una vetrina come questa qui sotto ma appendendo prodotti più adatti appunto ai geometri, con sotto invece di un’agenda un foglio da disegno:

allestire-vetrine-tema-scuola

Potresti anche creare una serie di maglie da appendere ad un filo di spago, puoi farle come le righe di un quaderno con scritto qualcosa sopra, come un voto o una frase simpatica “sono da A+”.

Come questa trovata su babble.com:

Hai vicino un asilo? Vendi zainetti? Vediamo cosa ti ricorda questa foto di Westfield Whitford City:

allestire-una-vetrina-rientro-a-scuola-foto-Westfield-Whitford-City

A me ricorda quando scendevo dal pulmino entravo nell’asilo e appendevo il mio zainetto prima di sedermi sul banco… che bei ricordi!

 

2. Quando si inizia ad allestire una vetrina per la scuola ? 

Ovviamente il tema “back to school” è da usare solo per l’inizio della scuola. Quindi ad Agosto puoi già allestire la tua vetrina, il via viene dato dai supermercati che espongono i prodotti della cancelleria all’entrata.

Ma se vuoi promuovere i prodotti anche in altri periodi puoi farlo in qualsiasi momento, basta dare il taglio giusto.

 

a. I compleanni estivi.

Se vendi zaini o altri prodotti con i personaggi dei cartoni animati, puoi proporlo anche come idee per i compleanni, puntando sulla leva che oltre ad essere un regalo utile sarà ben apprezzato dal bambino, che finalmente avrà per il prossimo anno lo zaino con il suo personaggio preferito.

E metti l’immagine di un bambino che va a scuola felice e una scritta della serie “con il suo personaggio preferito tornerà a scuola con il sorriso”.

 

b. La fine dell’anno scolastico.

Questa volta però potrai ricreare il “lancio dei libri”, tanto sognato a fine scuola, appendendo i libri stesso o mettendo un immagine che lo rappresenta. Oppure potresti mettere dei pannelli che richiamino le pagelle e una scritta con “ciao ciao scuola io vado in vacanza!”

E crei un filone tra fine scuola e inizio vacanza, proponendo i prodotti più adatti, ad esempio se vendi cancelleria puoi creare un “kit vacanza“.

 

3. Iniziative per allestire una vetrina per la scuola

Puoi creare dei pacchetti promozionali, dove inviti le mamme a comprare i grembiuli con uno sconto sul secondo grembiule acquistato.

a. Pacchetti promozionali e Kit

Puoi creare dei pacchetti promozionali, ad esempio inviti le mamme a comprare i grembiuli con uno sconto sul secondo grembiule acquistato.

Oppure puoi creare un kit già completo di tot prodotti, con un risparmio rispetto ai singoli prodotti, ad esempio un kit scuola che comprende: 1 astuccio, 5 quaderni, 2 gomme ecc… vedi tu qual è la soluzione migliore. Lo scopo è dare un risparmio ai genitori, ma alzare il tuo scontrino medio con la vendita di più prodotti insieme.

b. Concorsi

Se hai come target i bambini potresti valutare di creare qualcosa per il 1° giorno di scuola, è una cosa che in giro non ho mai visto ma se ci pensi il primissimo giorno di scuola è speciale!

Puoi sfruttarlo?

Magari puoi fare un piccolo pensiero e mettere in vetrina una scritta della serie “per il mio giorno di scuola“.

Puoi anche valutare di interagire con i tuoi potenziali clienti per farti conoscere dalle scuole, ad esempio se in vetrina puoi appendere i disegni dei bambini con tema “il mio primo giorno di scuola”.

Così la vetrina sarà fatta in parte da loro.

Oppure puoi organizzare un concorso di disegno, dove metti come premio un tuo prodotto per il disegno più bello.

Se invece hai a che fare con i ragazzi delle medie/superiori magari puoi fare un concorso più impegnativo, come una gara di poesia o di matematica.

Probabilmente questo genere di concorsi rientra tra quelli letterari, quindi sono considerati manifestazioni escluse, ma chiedi a qualcuno più esperto in ambito legale.

 

4. Appunti di marketing strategico.

Prima di concludere vorrei fare una considerazione al volo riguardante una “credenza” popolare in cui da buon negoziante non puoi cadere.

Si pensa che per quanto riguarda gli acquisti scolastici le uniche persone a cui riferirsi siano le mamme.

Nello stereotipo comune i papà hanno tutt’altro ruolo… magari è più facile vederli legati allo sport che alla cura del proprio figlio o di ciò che riguarda le spese scolastiche… beh niente di più sbagliato.

Lauren Weinberg è l’attuale vice presidente delle ricerche di mercato di Yahoo, nello specifico si occupa di rilevare i dati riguardanti i comportamenti dei consumatori.

Nelle sue ricerche ha scoperto una cosa interessante:

I papà spendono in media 72$ in più rispetto alle mamme.

Ora, va considerato il fatto che questa à una ricerca americana e i dati sono americani, puoi leggere un articolo qui, però è importante capire che è sbagliato pensare alle proprie vetrine e alle proprie campagne pubblicitarie solo riferendosi al target femminile, non è più così.

Io non so dove si trova il tuo negozio e forse in Italia la situazione non esattamente come quella americana, purtroppo questo io non lo so, ma una cosa è certa, qualcosa sta cambiando e tu non può più permetterti di prendere i vecchi preconcetti del passato e usarli come certezze.

Per quando vuoi allestire una vetrina per la scuola e il Back to School questo concetto a cosa mi serve?

Semplice.

Ricordati che chi spende per gli acquisti scolastici non sono solo le mamme, anche i papà giocano un ruolo importante.

Spero di averti dato degli input su cui lavorare, se ho altre foto o idee le metterò a fondo di questo articolo nello spazio dei commenti.

Alla prossima!

Elena Gaddò
Studia, agisci, misura e migliora!

  • Cliento School
    error: Il contenuto è protetto!