Non pensavo che avrei dedicato spazio su come fare un sito web per negozio. In effetti se ci penso fare un sito web è così facile e c’è così tanta gente che ne parla… Perché dovrei parlarne anche io?

Sito Web per negozio - One Page

Infatti oggi per fare un sito non c’è bisogno di saper programmare perché esistono sistemi che te lo creano in pochi click.

Non c’è bisogno nemmeno di saper fare grafica perché ci sono siti web che vendono grafiche preconfezionate e che puoi utilizzare seguendo lo stile del tuo negozio.

Il risultato, anche per chi parte completamente da zero, potenzialmente, può essere eccezionale… Potenzialmente.

In effetti, ti svelo che questo è proprio il motivo per cui sto scrivendo questa lezione. Quanto detto fino a ora può sembrarti facile, e in effetti lo è, ma la questione sta nel fatto che è proprio questa semplicità a essere il problema.

Fare un sito web è troppo facile. Punto.

“E perché questo dovrebbe essere un problema?” – qualcuno potrebbe dire.

Te lo spiego.

Purtroppo quello che capita è che quando uno vuole farsi il sito potrebbe anche farlo in pochi click, farlo fare a un amico, cugino, nipote, amico dell’amico… Ma poi?

Poniamo il caso che tu sia riuscito a farti fare un sito anche bello, e  adesso? A cosa ti serve? Come puoi usarlo per portare più clienti in negozio? Quali sono gli elementi fondamentali che devono esserci in un sito per chi ha un negozio?

Nessuno sembra saperlo.

O meglio… E’ vero che sul web si trovano decine di tutorial su come realizzare un sito web per negozio da soli, è vero anche che WordPress è la piattaforma più apprezzata ed efficace (anche secondo me), ma purtroppo però chi segue o crea questi tutorial è semplicemente uno “smanettone”, un programmatore o al massimo un grafico.

E se mi permetti di dirlo, se ti sei affidato a loro hai commesso un grosso errore… Sono tutte persone sbagliate.

Perché?

Perché loro di cosa serve a un negozio, per attirare più clienti, non sanno nulla. Visto che noi della Cliento School parliamo ai negozianti è giusto che io ti faccia notare quanto sia sbagliato andare dall’esperto, o dallo “smanettone” di turno, per riuscire a farsi fare un prezzo basso, o semplicemente per comodità, perché magari è qualcuno che conosci.

Beh, fai pure, ma il risultato sarà che avrai tra le mani qualcosa di perfettamente inutile. Perché se non conoscono A FONDO il mondo dei negozi allora non sapranno creare un sito che sia davvero utile a un NEGOZIO.

Ti faranno un sito clone, forse carino, ma perfettamente inutile. Niente di più. E la stessa cosa vale per il fai da te o per molti altri corsi che ci sono oggi in circolazione.

Quindi, cerchiamo di fare luce su quello che serve a un negozio perché è su questo che deve basarsi un sito. Una volta letta questa lezione il risultato sarà che potrai delegarne la creazione a chi vuoi, ma almeno lo farai consapevolmente e sarai tu a dare delle chiare direttive a chi te lo realizza.

In particolare voglio riflettere con te su due cose:

  1. Come deve essere il sito web per negozio se voglio quindi ottenere concretamente questi risultati.
  2. A cosa serve concretamente un sito web per negozio e quindi quali risultati può farti ottenere.

Insomma, la risposta a queste due domande fa la differenza tra un sito internet inutile e uno che ti porta clienti.

Il Sito web per negozio a cosa serve?

Se ci segui da un po sai quanto sia importante avere un metodo per aumentare le vendite del tuo negozio. Oggi il metodo, assolutamente più efficace, è quello delle tre fasi. Semplificando sto parlando di questo:

  1. Pubblicizza -> Con l’obiettivo di agganciare il potenziale cliente raccogliendo il contatto email (Ma non solo).
  2. Chiudi la prima vendita -> Con l’obiettivo di trasformare il contatto raccolto in un cliente vero e proprio.
  3. Fidelizza -> Con l’obiettivo di portare il neo-cliente a fare gli acquisti successivi

come attirare clienti in un negozio_Retail-Funnel_cliento_school

Ascoltami bene, oggi i negozi che hanno successo sono quelli che lavorano su due fattori:

  • Riescono a distinguersi creando una forte identità nella mente del potenziale cliente. (Vedi il corso Vinci la Concorrenza tra negozi>>).
  • Hanno una strategia di marketing che gli permetta di trasformare un estraneo in un cliente, in poche parole mettono in pratica i 3 passi del Retail Funnel.

In questo il tuo sito web gioca un ruolo molto importante; infatti è uno strumento che ti permette di svolgere molte delle strategie legate alle tre fasi.

Ecco perché affidarlo a qualcuno che non sa nulla di negozi non ha nessun senso.

Quindi, una alla volta guardiamo quali sono le parti indispensabili che un sito web per negozio deve avere e in cosa possono aiutarti.

Elementi, caratteristiche e funzioni chiave.

#1 –  Sito Web Per Negozio: Tu sei differente.

Se hai già fatto “Vinci la Concorrenza>>“, il corso gratuito più importante per un negozio, sai di cosa sto parlando… Del tuo Cavallo di Battaglia. Qui la logica è quella di dire subito di cosa tratta il tuo negozio, in cosa è diverso da tutti gli altri e perché dovrebbero scegliere te e NON la concorrenza.

BAM.

Appena il visitatore ti trova deve capire che ha trovato una perla rara.

Ehi, aspetta un attimo prima di continuare, perché se quanto stai imparando potrebbe richiedere un po’ di tempo per essere applicato c’è una cosa fondamentale che devi fare per aumentare le tue vendite in modo pratico e il più veloce possibile; sto parlando di 15 tecniche di vendita che se seguirai ti permetteranno di amplificare risultati delle tue pubblicità, domanda: hai già scaricato il report pdf gratuito “327%, incrementa i profitti del tuo negozio con queste 15 tecniche di vendita?” (non ci credere prova)  Fallo subito, puoi ricevere il pdf da questa pagina >>

Fatto? Proseguiamo dal paragrafo precedente, se ti ho interrotto la lettura perdonami, ma scaricare e leggere queste 15 tecniche di vendita è davvero importante per TE, per riprendere il filo puoi ripartire anche solo un paragrafo indietro e ricominciare…

Ti consiglio d’indicarlo in due modi: Con la tua Tagline, che deve essere breve, e con una descrizione più approfondita.

#2 A+B – Sito Web Per Negozio: Indirizzo e Numero di Telefono.

Una delle prime considerazioni da fare è che i siti web dei negozianti vengono frequentati soprattutto da smartphone e tablet dai clienti e dai potenziali clienti. Questa è già una macro tendenza ma soprattutto, per chi ha un’attività locale, diventa fondamentale fare due cose:

2AInserire il proprio negozio su Google Maps. Questa è una cosa che va un po’ oltre al discorso sito web, ma non la si può non citare anche in questa lezione. Quando un cliente ti cerca su Google, grazie al risultato della ricerca, può già scriverti o telefonarti senza nemmeno entrare nel tuo sito. Se hai fatto le cose per bene il risultato visto da smartphone (o tablet) dovrebbe essere questo:

sito-web-per-negozio-google-maps

2B – Focalizzandosi invece sul “Come deve essere un sito per un negozio” ricorda che devi far apparire il tuo contatto telefonico e un’email di modo che, chi vuole, possa scriverti. Da smartphone e tablet devono essere entrambi selezionabili con un solo click.

Guarda questo esempio utilizzando il tuo smartphone: http://sitomarketing.cliento.info oppure questo screenshot:

#3 – Sito Web Per Negozio: Chi sei tu e Chi è il tuo staff.

Avrei potuto chiamare questo punto: “Mettici la faccia”.

Si parla spesso di differenziarsi dalle grandi catene, ma cosa c’è di più diverso che mostrare la tua faccia con una bella foto piuttosto che un semplice logo?

Anche raccontare la tua storia è molto efficace, fallo! Ovviamente questa è una scelta personale, ma te la consiglio fortemente perché genera un fattore fiducia, che coinvolgerà il tuo potenziale cliente in un attimo.

Un altro consiglio è quello d’inserire le foto e una descrizione del tuo staff, coinvolgi il tuo pubblico nella tua “famiglia”, rendere chiaro chi sei lo farà sentire a casa!

#4 – Sito Web Per Negozio: E’ un mondo Social.

Questo non ci sarebbe bisogno di dirlo, ma purtroppo la verità è che vedo pochissimi negozi indicare in modo chiaro sul loro sito quali sono i social dove è possibile trovarli.

Un’indicazione potrebbe essere quella di mettere l’icona di ognuno dei social dove sei presente almeno a fondo pagina e nello spazio dedicato al “Chi sei”.

I Social più importanti per un negozio sono sicuramente “Facebook per negozio” e Google Plus che deve essere legato a Maps. A seconda della tua attività puoi inserire anche Pinterest, Instagram o Twitter.

#5 – Sito Web Per Negozio: Dove sei?

Ok, se vieni trovato dai motori di ricercaGoogle Maps dovrebbe già fare questo lavoro per te Ma se i potenziali clienti ti raggiungo tramite altre campagna pubblicitarie che puntano direttamente al tuo sito…

Beh devono assolutamente capire dove sei. Dopo tutto tu hai un negozio e farti trovare deve essere una priorità!

Inserisci una mappa grande e ben visibile in modo che sia collegata a Google Maps.

#6 – Sito Web Per Negozio: Ho bisogno di te.

Questo è un’altro elemento tanto fondamentale quanto semplice:

Se un potenziale cliente ha bisogno di scriverti deve poterlo fare velocemente.

Crea una serie di campi collegati al tuo sistema di raccolta contatti. Di norma meno campi ci sono e più sarà probabile che il potenziale cliente li compili, ma in questo caso il Form verrà utilizzato da chi ha già un forte interesse nel contattarti, perciò puoi richiedere qualche informazione in più.

I campi che ti consiglio d’inserire sono nome, email, numero di telefono e un campo “messaggio”.

#7 – Sito Web Per Negozio: Fai crescere il tuo database email di potenziali clienti.

Quando un potenziale cliente “atterra” sul tuo sito deve capire subito chi sei, e di questo ce ne siamo occupati nel punto 1. Subito dopo però devi fare in modo d’invogliarlo a lasciarti il suo contatto email, così da poterlo contattare in seguito con delle comunicazioni di valore.

A tal proposito oggi funziona molto bene creare delle guide pdf che diano dei suggerimenti, o consigli, riguardanti il settore del tuo negozio, ma oltre ai pdf le strategie sono tante e le puoi trovare nel corso I clienti si comprano>>.

Se hai studiato le lezioni di  Vinci la Concorrenza allora sai anche quali sono i Problemi, le Esigenze o le Passioni del tuo target. La guida pdf deve parlare proprio di queste cose.

Mettila in evidenza e regalala a chi ti lascia il suo indirizzo email.

I 3 tipi di form per la raccolta dati

Il tuo sito deve quindi avere un sistema per raccogliere le email, collegato al tuo sistema di invio newsletter.

Questo è importante perché in questo modo se una persona inserisce la sua email deve ricevere la guida automaticamente.

Il sito di prova http://sitomarketing.cliento.info raccoglie le email utilizzando i tre tipi di form più importanti che sono:

  • Lo SlideIn, cioè quella finestra che appare scorrendo dal basso nell’angolo destro del tuo pc o mac (E’ disabilitato per il mobile).
  • Il PopUp, cioè quella finestra che appare a schermo pieno dopo una decina di secondi (Attivo anche per il mobile).
  • Il Widget, cioè un Form che puoi inserire in qualsiasi parte del tuo sito semplicemente indicando la posizione nel pannello di amministrazione.

Una cosa importantissima di questo strumento, per raccogliere i contatti email, è che hai la funzione A/B testing.

Di cosa si tratta?

Questa funzione ti permette di far ruotare automaticamente dei Form differenti, misurandone l’efficacia. Grazie a questa funzione sai quale Form raccoglie più email e hai così la possibilità di scartare quello che funziona meno.

Ti mostro uno screenshot ma ti invito anche a guardare il sito di prova, per vedere i 3 tipi Form in azione; potrai farlo cliccando su questo link e aspettando una decina di secondi per vedere i primi due post, poi vai nella sezione blog: http://sitomarketing.cliento.info

sito-web-per-negozio-form-raccolta-contatto

#8 – Sito Web Per Negozio: Inviare le newsletter.

Qui ci sarebbe da scrivere un corso intero.

Una cosa è certa, con i contatti che hai raccolto grazie ai Form adesso puoi creare una comunicazione di fiducia con i tuoi clienti e i potenziali clienti che ancora devono capire il tuo valore.

Approfondiremo l’utilizzo delle newsletter in una lezione a parte, ma per ora devi sapere che sono fondamentali per far crescere la fiducia di chi ti segue e invogliarlo a venire in negozio da te.

Puoi inviare anche le tue promozioni, puoi svendere i fondi di magazzino, puoi anche invitare le persone a partecipare a un tuo evento… Quando avrai migliaia di email, nel tuo database, il tuo negozio fatturerà tanto che nemmeno immagini!

Ma come si possono inviare queste email?

Direttamente con Google-Gmail ? NO.

Outlook? NO.

Allora come?

Utilizza strumenti professionali, dedicati all’invio di newsletter automatiche.

> L’affidabilità dello strumento, in questo caso, è fondamentale perché ti permette di mandare a buon fine “quasi tutte” le tue newsletter, evitando che finiscano in fastidiose liste spam (dico “quasi tutte” perché purtroppo a volte capita e non ci puoi fare nulla).

> Uno strumento professionale inoltre si può connettere facilmente al tuo sito attraverso i Form di raccolta contatti, che ti ho indicato precedentemente nel punto 7.

> Ti permette di leggere statistiche di ricezione, apertura e click sui link che invii.

> Non solo… Ti permette d’impostare una sequenza di 2, 10, 50 o quante email vuoi per comunicare o promuovere le tue iniziative. Tu le imposti in pochi click e il sistema le invia in automatico mentre tu sei in negozio o stai facendo altro.

Queste sono solo alcune delle motivazioni per cui affidarsi a un sistema professionale è fondamentale.

Noi della Cliento School consigliamo ai negozianti di usare MailChimp, perché lo consideriamo il meglio sul mercato. Abbiamo fatto una valutazione tra semplicità, prezzo, efficacia ed è facilmente collegabile ad altre app o social che ti insegneremo ad usare.

Se vorrai seguire il nostro esempio sapremo aiutarti più facilmente.

Tutti gli strumenti di invio newsletter sono a pagamento, nel caso di Mailchimp è possibile utilizzarlo gratuitamente fino a 2000 contatti raccolti.

Abbiamo creato un tutorial base che puoi seguire: Inviare Newsletter con Mailchimp>>

Passiamo ora al punto successivo.

#9 – Sito Web Per Negozio: Le testimonianze di chi è soddisfatto di te.

Renditi conto che tutto ciò che un visitatore cerca su di te se non lo trova sul tuo sito andrà a cercarlo in giro per il web.

Una di queste cose è proprio sapere cosa ne pensa la gente del tuo negozio.

Se crei un’area del tuo sito dedicata alle testimonianze dei tuoi clienti, il visitatore non avrà bisogno di abbandonare il tuo sito perché troverà quello che cerca proprio lì.

L’area TESTIMONIANZE è un MUST, devi inserirla e farla crescere costantemente giorno dopo giorno.

#10 – Sito Web Per Negozio: Landing Page, le pagine di raccolta contatto legate alle tue promozioni.

Una strategia molto efficace è quella di collegare le tue campagne pubblicitarie cartacee e online al tuo sito web.

In particolare dovresti dedicare a ogni campagna pubblicitaria una pagina speciale, che ha lo scopo di spiegare la tua iniziativa e invogliare il visitatore a lasciarti il contatto.

Per questo motivo, con il tuo sito web, devi avere la possibilità di creare tutte le pagine promozionali, o landing page, in autonomia.

Tranquillo, ti spieghiamo come fare qui: Tutorial per creare una landing page per un negozio>>

Anche in questo caso WordPress ti permette di farlo.

#11 – E il Blog per un negozio serve?

Quella del blog è una delle strategie che, online, vengono più spinte.

Ovvio, chi sta online nove volte su dieci è un amante del web e punta tutte le sue strategie su quello… Ma personalmente non sono d’accordo con tutti questi “espertoni” che ti suggeriscono di aprire un altro blog…

Il fatto è che tu hai un negozio, hai un milione di altre cose a cui badare, hai anche i post dei social e le newsletter da scrivere, ci manca solo che ti metti a scrivere.

Quindi niente blog?

Il mio consiglio è NO, niente blog. O per lo meno dico NO al classico Blog e quindi con uscite settimanali ricorrenti e articoli brevi.

Per avere più informazioni studia questa lezione: Blog per un negozio: a cosa serve e come usarlo>>

#12 – E l’e-commerce per un negozio? Il grande equivoco delle vendite online.

Diciamolo subito: Sì, ti consiglio di vendere online.

Devi farlo perché così troverai più clienti, potrai vendere a livello nazionale? Magari in tutto il mondo?

No no no no no, fermati un attimo.

Rallenta.

Aprire una sezione dove vendere online non significa per forza vendere internazionalmente. Sì, può essere una strategia e ci sono aziende che fanno solo quello, ma in effetti hanno impostato il loro business al 100% sull’e-commerce.

Invece, un’altra volta, per te le cose sono differenti, TU HAI UN NEGOZIO e credimi questo è un vantaggio.

Perché?

Voglio parlarti di un dato:

ecommerce-europa-2-e1428220862271

Per quanto riguarda le vendite online in Europa è attualmente un mercato decisamente immaturo. La crescita di questo settore SEMBRA forte, infatti nel 2013 è stata del 19%, ma voglio riportarti le parole di Giovanni Cappellotto, uno degli esperti di e-commerce:

8,64 milioni di dollari venduti in Italia online nel 2014 con un incremento del 19% rispetto al 2013 può sembrare un dato significativo.
Ma il nanismo delle vendite online in Italia è tutto nel 2,1% di quota di mercato sulle vendite totali. Un dato davvero basso rapportato a Paesi come UK, Germania e Francia con cui dovremo avere un confronto alla pari.

Lo so, qualche ottimista in questo dato legge comunque una potenziale crescita, ma le previsioni non vanno fatte “a pelle” vanno ponderate leggendo i dati e lo storico di una nazione, che attualmente non ha i presupposti ne culturali ne strutturali per fare il grande salto.

Quindi? Niente e-commerce?

Come no, ti ho detto all’inizio del punto 12 che sono il primo a consigliarti di farlo, ma non per espandere i confini del tuo negozio come un colonizzatore durante la corsa all’oro.

Piuttosto ti consiglio di utilizzare la vendita online per un motivo MOLTO importante dal punto di vista commerciale:

Per sfruttare l’acquisto d’impulso dei tuoi clienti.

Ora ti spiego.

Come avrai capito utilizzare le newsletter oggi è uno strumento MOLTO efficace, sia chiaro, anche SMS e il marketing cartaceo se usati nel modo giusto sono molto forti, ma in tutti i casi se l’obiettivo della tua campagna pubblicitaria è SOLO far venire il cliente in negozio, beh, stai lasciando sul piatto molti soldi.

Infatti quando un cliente legge una tua promozione se ne rimane affascinato cosa deve fare?

Deve interrompere tutto quello che sta facendo e venire in negozio da te? E se è al lavoro? Se è già a letto e sta navigando con il suo tablet? Se è in vacanza? Se è appena tornato da palestra e non ha proprio voglia di uscire? Le situazioni per cui il cliente dirà “No, non mi va di andare in negozio oggi, lo farò domani” (salvo poi dimenticarsene) sono moltissime.

Con la vendita online cambia tutto.

Tu puoi mandare le tue promozioni come vuoi (email, sms, cartaceo) ma se l’invito all’azione porta il cliente ad andare sul sito per comprare prima che l’offerta limitata scada… Beh gli basta un click, qualunque cosa stia facendo può acquistare dal tuo sito web e, perché no, una volta che ha pagato (sempre online con al massimo un click in più) può venire in negozio da te a ritirare il prodotto per poi magari provarselo con calma.

Intanto però acquistando online lui è riuscito a non farsi scappare la tua promozione e tu sei contento… Perché magari oggi fuori piove e in negozio non sarebbe venuto nessuno, ma i tuoi clienti possono comprare anche da casa.

Questa è la vera forza delle vendite online per chi ha un negozio come te.

Non solo, ma ti dico un’altra cosa:

Un paio di dati importanti sulla vendita online

Per quanto il mercato delle vendite online possa crescere abbiamo come esempio gli Stati Uniti che sono notoriamente avanti in questo tipo di mercato. Bene, da loro possiamo leggere due dati molto importanti:

  • Il primo è che per loro la crescita delle vendite online si è stabilizzata e quasi fermata.
  • Il secondo è che per loro le vendite online sono arrivate al 6% delle vendite in negozio.

Certamente questi dati cambiano in base ai settori. Ad esempio nella tecnologia le vendite online la fanno davvero da padrone ma, come ti anticipavo, per te questo dato è confortante. Perché le persone stanno comunque dicendo con forza che preferiscono comprare guardandoti in faccia.

Sia chiaro, non sono d’accordo con tutto quello che dice Giovanni Cappellotto, ma a lui bisogna dare il merito di saper trovare e leggere i dati nel modo più oggettivo possibile.

Ecco un altro approfondimento: Spedire dal negozio, consegnare in negozio, la vicinanza conta>>

E chiudo questo punto citando le sue parole:

“Lo shopping online è più amato in teoria che in pratica.”

#13 – Il Sito Web del tuo Negozio… si legge con un semplice smartphone?

Spenderò pochissime parole per questo punto.

Il tuo sito deve essere “Responsive”, cioè deve avere una grafica che si adatta a seconda delle dimensione dello strumento con cui il pubblico lo sta guardando.

Oggi la navigazione viene fatta sempre più utilizzando smartphone e tablet. Il tuo sito deve essere ottimizzato per questo. Punto.

Se vuoi controllare come viene visualizzato il tuo sito puoi farlo a questo link: http://responsivator.webbudesign.com/ ti basta inserire il tuo link e cliccare su “Responsivate”.

#14 – Sito Web Per Negozio: Tutto aperto.

Sia chiara una cosa:

Il tuo sito NON deve avere blocchi o limitazioni, chi te lo fa deve lasciarti la possibilità di modificarlo come vuoi.

Devi poter cambiare le opportune impostazioni quando ne hai bisogno, devi poter aprire le landing page come ti ho descritto nel punto 10 e devi poterlo fare ogni volta che lanci una nuova campagna.

Devi poter cambiare tutti i Form del punto 7 quando vuoi… Insomma il sito web per negozio deve essere del tuo negozio al 100%.

Per questo ti consiglio di utilizzare WordPress che NON è un blog ma un CMS, cioè un sistema che ti permette di creare contenuti (volendo anche un blog) in totale autonomia.

#15 – Tutto il Sito Web in una pagina: “OnePage”.

Il sito web per il tuo negozio può tranquillamente essere tutto in una pagina.

Questa non è una caratteristica indispensabile e, soprattutto, dipende da quanti contenuti hai e anche dal tuo budget.

Più materiale hai bisogno di mostrare al tuo cliente e più pagine ti servono, ma per un sito base, che abbia comunque tutte le aree che ho indicato in questa lezione, puoi anche avere un sito “OnePage” e cioè che sia navigabile tutto in una sola pagina (come il sito di prova http://sitomarketing.cliento.info).

Perché?

Perché è più facile da gestire, perché è più immediato per il cliente e perché ho visto troppi siti web pieni di pagine inutili e magari graficamente vuote. Invece il sito OnePage ti permette di semplificare tutto.

Ovviamente all’interno del “OnePage” si escludono l’e-commerce, eventualmente il blog e le landing pagine di cui parlo nel punto 10.

Il sito web per un negozio si fa così.

#16 – Infine: Fai da te o delegare?

Io consigli la delega. Non devi essere tuttologo o perdere tempo nella creazione del sito. Da buon negoziante della Cliento School il tuo focus deve essere sulla pianificazione di nuove strategie, sulla loro misurazione e sulla loro riuscita.

Lascia fare il tuo sito ad altre persone. Ora che hai letto questa lezione saprai anche andare dal freelance, dallo smanettone, dal cugino, professionista o dall’esperto di turno e sarai tu a dirgli come deve essere il sito web il tuo negozio e non il contrario.

Il negoziante sei tu, non lui.

Sai tu quale marketing deve supportare il tuo sito, non lui.

Ma quanto può costare tutto questo?

Ecco un elenco con tutto quello che ti serve e quanto costa per poter avere il tuo sito web per negozio seguendo tutti i 15 punti:

  • Hosting (+Backup): Consiglio fortemente SiteGround>>, costo attuale circa 70$ all’anno.
  • Nome Dominio: Gratis con SiteGround.
  • Installazione WordPress: Si può fare con un click  gratis con SiteGround.
  • Tema grafico che ti permetta:
    • Di mettere in evidenza il tuo CdB.
    • Di mettere in evidenza la tagline.
    • D’inserire dati e contatti.
    • D’inserire foto e descrizioni tue e dello staff, in maniera graficamente pulita.
    • D’inserire le testimonianze dei clienti.
    • Che sia “Responsive”.
    • Che abbia in evidenza la mappa.
    • Che possa comunque farti aggiungere pagine indipendenti.
    • Meglio se “OnePage”.Se cerchi un tema grafico che sia bello e pulito da vedere, che abbia anche le caratteristiche sopra indicate e che, molto importante, sia facile da usare io ti consiglio DIVI di ElegantThemes: 89$ annui o 249$ una volta sola.

Continuiamo con i punti:

  • Plugin per la telefonata e email “one-click”: Touchy by Bonfire 18$.
  • Plugin per la condivisione sui social network: Incluso nella versione Developer DIVI di ElegantThemes.
  • Form rapidi per la raccolta contatti (Pop-up, widget, slideIn) collegabili al tuo sistema di invio newsletter: Incluso nella versione Developer DIVI di ElegantThemes.
  • Form esteso per chi richiede informazioni approfondite: Incluso nella versione Developer DIVI di ElegantThemes.
  • Blog (non obbligatorio): Incluso nella versione Developer DIVI di ElegantThemes.
  • E-commerce base: Woocommerce, gratis.

Considerando che hosting e dominio vanno pagati annualmente, con qualsiasi gestore invece il tema grafico con le funzionalità avanzate ti permette di scegliere se pagare annualmente o tutto subito e una volta sola, ci sono due TOTALI:

  1. TOTALE se scegli di pagare tutto con abbonamento: 160$ all’anno + 18$ per Touchy.
  2. TOTALE se scegli di pagare dominio+hosting con abbonamento annuale e invece il tema avanzato “tutto subito” il costo è: 70$ all’anno + 260$ subito.

Bene, adesso sai anche quali sono i costi per coprire le spese del software relative al tuo sito.

Come vedi sono MOLTO basse, Ovviamente i prezzi possono cambiare, ma così ti puoi fare un’idea.

Quello che ora devi considerare nella realizzazione è il tempo che occorre dedicare per “montare” tutto e personalizzarlo per il TUO negozio.

A seconda del tempo impiegato e del costo orario della persona alla quale deleghi il lavoro, puoi facilmente tirare le somme e capire se ti stanno facendo un preventivo onesto oppure no.

Puoi scegliere la grafica che preferisci anche su EnvatoMarket>>, ma  rispetto ad un sito OnePage ti costerà molto di più farlo personalizzare, perchè ci sono molte pagine da sistemare e molti dei plugin elencati non sono inclusi.

Infine devi tener conto anche dei costi per realizzare le landing page che sono di circa 95$ una tantum, attraverso l’utilizzo di  OptimizePress>>

Infine…

Questo è tutto ciò che deve avere il sito web per un negozio.

Non ci sono cose strane da inventarsi, i costi possono aumentare se aggiungi delle funzionalità avanzate all’e-commerce o se richiedi qualche sincronizzazione speciale con il tuo gestionale.

Se decidi di delegare il tuo sito mi raccomando non presentarti a mani vuote, prepara le foto, gli indirizzi, tutti i testi e le descrizioni che dovranno essere presenti nel sito.

Bene, cosa aspetti?

Controlla subito se il tuo sito ha tutte le caratteristiche necessarie e se non le ha AGGIUNGILE o RIFALLO, è un’investimento che ti permetterà di velocizzare il tuo marketing e verrà ricompensato profumatamente.

Come sempre, se hai domande, dubbi o errori da segnalare, fallo qui sotto.

Alla prossima!