ATTENZIONE: Il sito è ottimizzato per una visione in verticale, gira il tuo tablet/smartphone.

ATTENZIONE: Il sito è ottimizzato per una visione in orizzontale, gira il tuo tablet/smartphone.

Spesso le idee per promuovere un negozio scarseggiano, soprattutto se non ci sono festività in arrivo, e diventa quindi fondamentale trovare una nuova fonte di ispirazione.

Se non sai da che parte iniziare tranquillo, abbiamo selezionate per te 29 idee e suggerimenti che puoi mettere in pratica tutti i giorni.

Leggile e scegline una alla volta da provare subito sul tuo negozio.

Una volta testato il risultato per più volte puoi aggiungerla o meno nel tuo metodo personale.

1. Segui un sistema di marketing passo a passo prima di applicare qualsiasi idee per promuovere un negozio.

L’errore più grande dei negozianti di oggi, su come promuovere un negozio, è pensare che i risultati siano frutto di creatività e genio.

Niente di più falso.

Quello che invece ti consiglio subito, prima ancora di mettere in pratica una di queste idee per promuovere un negozio, è tenere traccia di un modello passo passo e di seguirlo tutti i giorni, parlo del  Retail Funnel, il Metodo per incrementare le vendite in un negozio.

Farti trovare da un estraneo e trasformarlo in un cliente fedele diventa facile se tieni traccia di tutto ciò che fai e ne misuri i risultati.

Perché?

Ovvio, misurare ti permette di capire cosa funziona e cosa è meglio scartare e questo significa una cosa: miglioramento continuo!

2. Prova a Specializzarti.

Invece di essere generalista e vendere un pò di tutto prova ed essere specialista.

Fai in modo di essere completamente unico sul tuo mercato.

Ad esempio una gioielleria si specializza in gioielli religiosi, un parrucchiere sceglie di essere il punto di riferimento per chi ha i capelli ricci, un negozio di scarpe vende solo scarpe con il tacco, ecc.

Ehi, aspetta un attimo prima di continuare, perché se quanto stai imparando potrebbe richiedere un po' di tempo per essere applicato c'è una cosa fondamentale che devi fare per aumentare le tue vendite in modo pratico e il più veloce possibile; sto parlando di 15 tecniche di vendita che se seguirai ti permetteranno di amplificare risultati delle tue pubblicità, domanda: hai già scaricato il report pdf gratuito "327%, incrementa i profitti del tuo negozio con queste 15 tecniche di vendita?" (non ci credere prova) Fallo subito, puoi ricevere il pdf da questa pagina >>

Fatto? Proseguiamo dal paragrafo precedente, se ti ho interrotto la lettura perdonami, ma scaricare e leggere queste 15 tecniche di vendita è davvero importante per TE, per riprendere il filo puoi ripartire anche solo un paragrafo indietro e ricominciare...

In questo modo sarà più facile diventare un vero punto di riferimento e attirare clienti anche da molto lontano.

Puoi cominciare dedicando alla specializzazione una parte del tuo negozio, ma facendo capire che quello è il tuo punto di forza.

Con il tempo l’obiettivo è far crescere quest’area sempre di più e sarai circondato da veri fans!

Inizia questo percorso con le basi del marketing per negozio.

3. Prova parlando al target specifico.

Prova a suddividere per gruppi i tuoi prodotti o servizi a seconda dei problemi che risolvono, delle passioni o esigenze che soddisfano e del tipo di “persona” che li comprerebbe.

Ogni volta che fai una pubblicità assicurati di renderla specifica e di parlare alla gente dei benefici per i gruppi che hai creato.

In questo modo il ritorno dai tuoi investimenti pubblicitari aumenterà drasticamente.

4. Prova a raccogliere il Contatto E-mail (o qualsiasi altro dato)

Questo dovrebbe essere l’obiettivo di qualsiasi azione di marketing.

Raccogliere il contatto e-mail del tuo cliente o potenziale cliente significa poterlo raggiungere in qualsiasi momento senza dover sperare che torni da te.

Sei tu ad avere il controllo.

Ogni e-mail che raccogli è una persona che ha mostrato interesse reale.

Prova ad immaginare:

un cliente entra da te in giugno, fa un acquisto e se ne va. Senza e-mail dovresti sperare che si ricordi di te, invece con la sua e-mail a Natale (o quando vuoi) puoi invogliarlo a tornare per comprare i regali da te!

Per questo puoi seguire il corso avanzato I Clienti si Comprano.

5. Prova ad inviare newsletter “relazionali” automatiche.

Aziende come Bata o Motivi già sfruttano queste idee per promuovere il loro negozio, ma in modo troppo distaccato, tu puoi fare anche meglio.

Inviando newsletter relazionali al cliente, anche solo per chiedergli come sta, crei una relazione diretta e diventerai il negoziante di riferimento.

E’ dimostrato che in questo modo aumenta anche la percentuale di coloro che scelgono di comprare dai negozi dove hanno una migliore relazione piuttosto che comprare in quelli dove l’unica arma sono gli sconti.

Leggi questo articolo: Il Piccolo negozio batte il gigante? Come Davide ha battuto Golia? >>

6. Prova le promozioni Facebook con visibilità locale.

Tra le varie idee per promuovere un negozio puoi utilizzare la pagina di Facebook per far conoscere il tuo negozio.

Iniziando con solo 5€ al giorno puoi raggiungere letteralmente migliaia di potenziali clienti che hanno indicato nei loro interessi di apprezzare i prodotti che vendi tu.

Quando scegli a quale pubblico mostrarti seleziona l’opzione “luogo” e indica il tuo paese o i paesi limitrofi.

Facebook non serve a farsi belli, se sei un negoziante, in cerca di idee per pubblicizzare un negozio, può essere la tua miniera di clienti. Prima però leggi l’articolo  8 errori e suggerimenti per usare Facebook in negozio.

7. Prova a creare il tuo sito con WordPress.

Avere il pieno controllo del tuo sito web è FONDAMENTALE.

Oggi non c’è più bisogno di saper programmare, puoi tenere aggiornato il tuo sito in pochi click utilizzando WordPress.

Potrai inserire centinaia di applicazioni gratuite che ti aiutino a promuovere il negozio e a differenza di altre piattaforme questa è la più flessibile e ti permette di gestire tutto facilmente.

Dalla raccolta contatti all’invio delle newsletter.

Prima di buttarti sulla creazione di un sito informati sulle caratteristiche chiave che deve avere un sito per Negozio in modo che ti aiuti davvero ad aumentare i clienti.

Leggi qui: 16 cose da sapere prima di fare il sito per il tuo negozio. 

8. Prova a raccogliere tutti i dati completi del cliente con l’iscrizione al “tuo club”.

Quando chiedi l’indirizzo e-mail ad un cliente devi sempre dargli un motivo valido per farlo e devi fare in modo che sia lui a volertelo dare.

Non fare gli sconti solo per routine.

Quando è alla cassa per pagare chiedigli esattamente:

E’ già iscritto al nostro club -Sconto Immediato? se vuole iscriversi è gratis ed ha subito uno sconto del 10%

Dopo che ti dirà di sì sarà facilissimo chiedergli il nome e l’e-mail per registrare la sua iscrizione e in cambio potrai dargli la classica tessera fedeltà.

Ma in questo modo hai un nuovo cliente nel database e ogni giorno sarà come aggiungere un mattoncino per il successo del tuo negozio!

Solo così potrai avere dei risultati veri con ogni promozione che farai in negozio.

9. Prova ad organizzare un evento nel tuo negozio.

Organizzare eventi è una delle idee per promuovere un negozio più efficaci per farsi conoscere, raccogliere e-mail e creare partnership.

Per esempio un negozio di elettrodomestici ha invitato una chef a farsi conoscere tenendo un corso di cucina vegan, ha invitato il promotore di uno dei marchi delle pentole che espone in negozio e tutti e tre si sono impegnati per portare persone (inviando anche una newsletter).

Il risultato?

Lo chef si è fatto conoscere, la marca di pentole si è fatta conoscere, il negozio ha venduto qualche pentola, ma più importante: tutti hanno raccolto nuove e-mail e ingrandito il loro parco clienti.

Se durante l’anno organizzi anche solo 3 eventi ti garantisco che raccoglierai centinaia di e-mail perché a lasciarti il loro indirizzo saranno anche coloro che vogliono semplicemente informazioni riguardo all’evento anche se non verranno!

10. Prova a cambiare i colori del sito accentuando solo la raccolta contatti.

Il tuo sito web è lo strumento più efficace per promuovere un negozio e ti consente di dirottare l’attenzione delle tue pubblicità con l’obiettivo di raccogliere sempre più contatti e-mail.

Perchè le pagine del tuo sito siano efficaci non esagerare con i colori.

Prova invece a mantenere un impatto neutro e usa i colori per portare l’attenzione dove vuoi tu, come ad esempio verso un form per raccogliere contatti oppure sfrutta i pop-up o i colori dei pulsanti che invitano all’azione.

11. Prova ad inserire il tuo negozio su Google maps.

Quello delle ricerche locali sta vivendo un vero boom tra le idee per pubblicizzare un negozio. Infatti sempre più persone utilizzano smartphone o tablet per sapere quali negozi ci sono nella loro zona.

TU sei presente su Google Map?

Pensa che una ricerca ha rilevato che il 78% delle ricerche locali fatte tramite cellulare si conclude con un acquisto fatto direttamente in negozio!

Fatti trovare, non perdere l’occasione di essere tra i primi della tua città.

Non sai come fare? Leggi qui: Come inserire un negozio su Google Maps.

12. Prova a creare un percorso definito e a posizionare la tua cassa a sinistra dell’ingresso.

E’ stato rilevato che la tendenza di chi entra in un negozio è quella di andare subito a destra.

Se conosci il principio per cui più tempo un cliente passa in negozio e maggiori sono le probabilità che compri allora capisci che mettere la cassa o altri banconi a destra sarebbe come interrompere l’istinto naturale di visitare il tuo negozio.

Quello che invece devi fare è lasciare spazio e fare in modo che il cliente appena entra possa seguire un vero e proprio percorso che lo porti a stare nel tuo locale il maggior tempo possibile.

Un esempio di percorso super-efficace lo puoi prendere dai grandi centri come Ikea, che hanno consapevolmente segnato il percorso sul pavimento.

Questo non solo ti permette di dirigere il cliente a visitare tutto il negozio, ma lo trattiene anche più a lungo aumentando le probabilità di acquisto.

Mi raccomando, anche se il tuo negozio è piccolo puoi invogliare il cliente a visitarlo proprio lasciando libera la destra e mettendo quindi la cassa sulla sinistra o in altri punti più strategici.

13. Prova a coinvolgere le scuole della zona o altri enti.

Le scuole sono un’ottima fonte di ispirazione per la creazione dei tuoi eventi e promuovere un negozio.

Una pasticceria-bar ha organizzato un concorso contattando la professoressa d’Arte delle classi medie.

E’ stato chiesto agli studenti di creare delle torte originali con l’obiettivo di mostrare a tutta la zona quanto la vita scolastica in quell’istituto fosse coinvolgente.

Le torte sono state esposte per due settimane e i clienti hanno votato lasciando un cartellino con indicata la torta migliore, e il loro indirizzo e-mail per essere contattati in caso di vincita.

Il risultato?

I partecipanti che avrebbero scelto la torta vincitrice avrebbero avuto in premio una colazione brioche+cappuccino una volta al mese per sei mesi.

La pasticceria ha raccolto centinaia di e-mail e fidelizzato i clienti vincitori i quali, oltre a fermarsi a fare colazione, hanno anche comprato dei dolci da portare a casa.

La scuola ha migliorato la sua fama e come se non bastasse anche due giornali di zona hanno parlato della pasticceria e della scuola creando anche un forte passaparola.

14. Prova a mettere solo un prodotto in vetrina.

Parti da questo dato: agli occhi dei clienti il 97% delle vetrine sono tutte uguali.

Se ci pensi è vero.

Prendi ad esempio due gioiellerie: che differenza c’è agli occhi di un frettoloso passante?

Nessuna.

Prova a muoverti in modo diverso per pubblicizzare il negozio, metti un solo prodotto in vetrina e tutto il resto dello spazio usalo per creare una scenografia da urlo.

Forte esponente di questo modo di fare le vetrine c’è Tiffany, e parte del suo passaparola lo deve proprio a questo.

15. Prova con le promozioni Urgenza & Scarsità.

Prima di tutto ti consiglio di Provare a ridurre il numero di promozioni.

Abituare i tuoi clienti a comprare solo in caso di sconti non è sano per nessuno ed è segno che la tua unica differenza sul mercato può farla il prezzo.

Per quanto riguarda invece le rare promozioni ti consiglio di sfruttare una delle più forti leve della psicologia umana: il senso di urgenza.

Prova a creare una promozione mettendo in evidenza che è valida solo per poche ore o solo per un giorno.

Il segreto sta nel pubblicizzarla molto prima che se ne possa usufruire in modo da far confluire il maggior numero di persone in una sola occasione.

Il senso di urgenza ti permetterà di rendere più efficaci le promozioni del tuo negozio, perché spingerà il cliente a comprare molti più prodotti e se in quel giorno riuscirai a portare molte persone farai leva anche sul senso di scarsità.

Pochi prodotti disponibili e molte persone che li vogliono, significa una sola cosa: i clienti si ammasseranno tra loro per comprare!

16. Prova pagando pochi centesimi per essere primo su Google.

Anche Google come Facebook, se lo utilizzi nel modo giusto, può diventare la tua miniera di clienti e quindi un ottima idea per promuovere un negozio.

Prova il servizio Google Adwords per farti trovare da chi digita nel motore di ricerca parole chiave specifiche.

Se ad esempio hai una libreria fatti trovare per chi digita “Libreria Fregene” (usa il nome della tua città) oppure da chi vuole un libro specifico, ma indica a google di farti trovare SOLO da chi ti sta cercando mentre si trova nella tua zona.

Questo è uno strumento eccezionale e puoi portare visitatori al tuo negozio o sul tuo sito con pochi euro o addirittura pochi centesimi!

Mi raccomando, se vuoi rendere le tue campagne efficaci NON usare il servizio Express.

Ti avviso di una cosa, Google Adwords è abbastanza caro. Usalo con il giusto dosaggio.

17. Prova con la promozione “Porta un Amico”.

La prima volta l’ho vista usare da Vodafone, ma negozianti di tutto il mondo la utilizzavano già da molto tempo prima.

Prova a creare la promozione -porta un amico- legandola ad un programma punti&premi dove incentivi i tuoi clienti a portare un amico e a tornare spesso.

Lascia perdere gli sconti.

Prova a regalare uno dei tuoi prodotti o a dare un servizio aggiuntivo.

Ovviamente la scelta dipende da ciò che vendi, ma non farne una questione di ritorno immediato.

Quello che devi pensare è il lungo periodo, se un tuo vecchio cliente porta un amico tu ne hai acquisto uno nuovo che molto probabilmente acquisterà ancora.

Anche in questo caso è importante raccogliere l’e-mail in modo che potrai raggiungerlo quando vuoi e motivarlo a tornare.

18. Prova a creare un blog, ci sono almeno 4 motivi.

Qualsiasi sia il tuo negozio prova a creare un blog.

Ormai lo sai, prima di comprare le persone cercano informazioni ed è proprio su queste informazioni che devi basare il tuo blog come strumento per promuovere un negozio.

Lo scopo non è creare contenuti promozionali, quello che devi invece fare è scrivere qualcosa che sia di forte interesse per i tuoi potenziali clienti e l’obiettivo principale è raccogliere contatti e-mail di chi ti segue.

Se per esempio sei specializzato nella creazione di torte creative, non avere paura, scrivi articoli con i trucchi e i suggerimenti per farle.

Se sei specializzato in un particolare tipo di abbigliamento, crea un blog dove tieni aggiornati i tuoi clienti sulle novità di moda dalle quali poi potrai anche scegliere i prodotti da vendere.

Il blog devi usarlo per almeno quattro motivi:

  1. Per fidelizzare e consolidare il rapporto con i tuoi clienti.
  2. Per avere una relazione diretta con i tuoi clienti arrivando addirittura a chiedere loro quali sono i loro gusti in modo da scartare quelli che non piacciono e comprare più spesso quelli più apprezzati.
  3. Posizionare il tuo blog su Google ti permette di essere trovato da nuovi clienti che cercano semplicemente informazioni e che poi potrebbero finire con il comprare da te. (è una buona strategia se hai un e-commerce)
  4. Gli articolo di un blog sono facili da condividere e questo rende virale e gratuita la pubblicità del tuo negozio.

Una controindicazione?

Tenere un blog richiede MOLTO tempo ed energie. Inizia a creare una sezione con solo 10 articoli correlati tra loro di 1000 parole circa.

Leggi prima qui: Blog per un negozio.

19. Prova a creare una tessera punti.

E’ stato rilevato che nel portafoglio o nella borsa di 7 italiani maggiorenni su 10 c’è una tessera punti.

Che sia la tessera del supermercato, della pizzeria o della benzina non conta.

Quello che conta è che le tessere punti hanno un efficacia strepitosa per fidelizzare il cliente a tornare da te e sono un ottimo strumento per pubblicizzare un negozio.

Anche in questo caso gestire i punti tramite il sito web o un gestionale è più comodo ed è anche un buon motivo per farti dare il contatto e-mail, ma se vuoi puoi anche utilizzare la classica tessera a timbri.

Provala per un periodo prolungato.

20. Prova a fare un up-sell alla cassa.

Vuole anche le patatine?

Questa è la domanda che ha aumentato di milioni di euro il fatturato di Mac Donalds il quale ha imposto ai propri dipendenti di fare la domanda a tutti coloro che non le avevano prese.

Prova ad immaginare:

I clienti vengono da te e tu gli chiedi semplicemente su vogliono anche il prodotto X.

Non devono dirti tutti di si, ma se ogni cento euro riesci a guadagnarne 10 in più ecco che hai aumentato le tue vendite del 10%.

Per fare up-sell al meglio e promuovere un negozio ci sono quattro regole da seguire:

  1. Chiedilo sempre con il sorriso.
  2. Proponi prodotti di basso prezzo magari scontati “solo per oggi”.
  3. Non insistere MAI e
  4. Scegli SOLO prodotti strettamente correlati al prodotto già acquistato.

21. Prova a vendere i tuoi fondi di magazzino su eBay o Amazon

Sfrutta queste idee per promuovere i tuoi prodotti ma prima di aprire un e-commerce o di metterti a vendere i prodotti sul tuo sito web affidati ad un marketplace per prendere il polso del mercato e per capire come funzionano le spedizioni.

Se hai fondi di magazzino che non riesci a vendere non tenerli in negozio a prendere “muffa” mettili sui marketplace più famosi.

Se poi ti accorgi che li vendi facilmente fai un test con altri prodotti.

Se anche a questo punto il mercato reagisce bene puoi decidere di aumentare le vendite creando il tuo shop online del quale hai il pieno controllo e che puoi incrociare con le tue promozioni e i tuoi sistemi di fidelizzazione e raccolta e-mail.

22. Prova ad accogliere il cliente con una domanda e misura.

Il primo approccio con il cliente è la cosa più importante per un negoziante e nello stesso tempo è ciò che suscita più dubbi. NON esiste una risposta univoca a questa domanda.

Quello che abbiamo rilevato tra i negozi è che accogliere con un sorriso e con una domanda è ciò che funziona meglio.

Attento, lascia perdere domande come: “posso aiutarla?” – “le serve qualcosa?”

Prova invece a fare domande come “Bentornata signora, come sta?” – “Benvenuta posso farle un regalo?” (E le lasci qualcosa di carino, questa è molto efficace perchè crea un senso di riconoscenza) – “Benvenuto ha già bevuto il caffè?”.

Non assalire il cliente, fai la domanda anche dalla distanza mentre ti stai occupando di altro, tieni sempre il sorriso e misura i risultati di quello che fai.

Ogni settimana Prova solo un tipo di domanda e tieni traccia di come reagiscono i tuoi clienti, cambia lentamente i toni e le parole, farlo ti permetterà di trovare la “domanda di accoglienza perfetta”.

Il tuo obiettivo deve essere soprattutto strappare un sorriso e creare un rapporto… NON VENDERE!

23. Prova a valutare la tua comunicazione dei 5 secondi.

Strettamente correlato al punto precedente c’è la comunicazione dei 5 secondi per promuovere un negozio.

Te ne sarai accorto, qualunque sia il negozio la prima cosa che avviene nell’inconscio del cliente è letteralmente scansionare il locale per capire chi è il proprietario o chi sono i commessi.

A questo proposito la valutazione viene fatta su quattro punti: postura, sorriso, sguardo e respirazione.

Alcuni negozi come “Pomellato” vietano addirittura alle commesse di appoggiarsi al bancone per mantenere la postura migliore.

Non ti dico di fare così, ma ti consiglio di mantenere uno stato emotivo che sia sempre sereno e sorridente, in questo modo i quattro punti appena descritti saranno rispettati senza che nemmeno ne tieni conto.

Lo so, certi giorni è difficile ed è per questo che devi imparare a lasciare i tuoi problemi a casa, il negozio deve essere la tua isola di serenità.

SOPRATTUTTO se le cose non vanno bene come vorresti.

Attento:

I primi 5 secondi per la maggior parte dei clienti determinano se compreranno oppure no nel tuo negozio.

Questione di inconscio…

24. Prova con lo spazio caffè (o altri spazi)

Le armi più potenti per battere qualsiasi concorrenza o grande catena sono le relazioni.

Dai alle relazioni tutta l’importanza che meritano e sfruttale come strumento per promuovere un negozio.

Aggiungi poi la statistica per cui più tempo un cliente passa in negozio e più aumentano le possibilità che compri.

Aggiungi anche che lo stato d’animo del cliente influenza i suoi acquisti: meglio si sente e più probabilmente comprerà qualcosa. Ora tira le somme e capisci perchè offrire un caffè al cliente lo motiverà a comprare. Un investimento di pochi centesimi può portare ad un incremento enorme delle tue vendite.

Un semplice caffè crea un momento positivo, ti aiuta a consolidare le tue relazioni, crea il desiderio di ricambiare e genera energia positiva. Chiunque vuole andare in un negozio dove si respira aria positiva o dove ci si sente a proprio agio.

Mi raccomando, non devi essere sempre lì con lui, puoi anche semplicemente fare in modo che lo beva con un altro cliente o che si distenda un attimo a rilassarsi magari su un’invitante poltrona (come fanno molte librerie).

In questi momenti evita in tutti i modi di parlare di politica, religione e di lamentele, anzi, fai in modo di parlare il meno possibile e di far parlare il tuo cliente.

25. Prova ad aumentare le vendite focalizzandoti sulla fidelizzazione.

Se ancora non lo sai prendilo come dato di fatto: E’ più difficile acquisire un nuovo cliente piuttosto che vendere più volte a qualcuno che ha già comprato.

Spesso ci si incaponisce con l’attirare nuove persone, ma per incrementare le proprie vendite può essere sufficiente concentrarsi su chi compra già nel tuo negozio.

Ovviamente anche in questo caso la raccolta e-mail gioca un ruolo fondamentale per pubblicizzare un negozio, ma il suggerimento che ti do in questo caso è semplicemente di focalizzarti su una semplice domanda:

Come vendere di più ai clienti già esistenti?”

Fermati adesso e ragionaci qualche minuto, vedrai che le risposte arriveranno da sole!

26. Prova a capire cosa piace ai tuoi clienti con un sondaggio online.

Tra gli aforismi che amo di più, uno è di Seth Godin e dice così: “Non cercare clienti per i tuoi prodotti, cerca prodotti per i tuoi clienti“.

Capire questo paradigma farà tutta la differenza nell’approccio imprenditoriale del tuo negozio.

Tra le idee per promuovere un negozio prova prima di tutto a partire dal pubblico che già ti segue.

Fare un sondaggio online non solo ti aiuterà a capirlo meglio, ti permetterà anche di andare sul sicuro comprando prodotti che, essendo stati scelti da chi ti segue, sai già che venderai e avranno successo.

Se poi combini questo punto con le promozioni “a scadenza e in numero limitato” le vendite sono garantite!

27. Prova a creare un PopUp sul sito per la raccolta contatto.

Come avrai capito raccogliere i contatti (e-mail, sms, indirizzo di casa ecc.) per poter raggiungere il potenziale cliente con le tue comunicazioni e promozioni è la base per moltissime strategie per pubblicizzare un negozio.

Il modo migliore per farlo è far confluire tutte le promozioni sul tuo sito.

Ma quale è lo strumento che raccoglie più contatti di tutti?

E’ il Pop-up!

Sì, quella fastidiosa finestrella che si apre mentre navighi… magari a te non piace, ma per far crescere il tuo database funziona benissimo e questi contatti per te sono tutti potenziali clienti per il tuo negozio.

28. Prova ad affiancare i tuoi prodotti di punta con il QR Code.

Potresti scegliere, per promuovere un negozio, di aggiungere il QR code ai cartellini dei tuoi prodotti o in giro per il negozio, magari collegandoli ad un concorso a premi sul tuo sito web.

Questo motiverà le persone a lasciarti il loro contatto, ma prima di stampare centinaia di cartellini nuovi prova con i prodotti di punta.

Al QR code puoi collegare quello che vuoi.

Un esempio? Puoi mettere in vetrina un adesivo che pubblicizza “Trova il prodotto con il QR e Prova a vincere un…

A questo punto evidenzia con dei cartelli colorati e stampati in modo professionale i prodotti che hanno accanto il QR code.

Questa operazione ha una triplice funzione:

  1. Attirare l’interesse dei passanti ed invogliarli ad entrare.
  2. Portare l’attenzione verso i prodotti sui quali stai puntando in questo momento.
  3. Raccogliere i contatti dei partecipanti.

Cosa stai aspettando?

Guarda l’articolo su come usare il Qr code per il negozio e prova anche questa strategia per pubblicizzarti.

Attenzione! Se organizzi dei concorsi a premio informati bene sui permessi.

29. Prova a sfruttare i punti deboli della tua concorrenza.

Spesso la tentazione è quella di mettere la testa sotto la sabbia e non guardare i negozianti intorno a te.

Forse comportarsi così può renderti più tranquillo, ma non migliorerà le tue vendite.

Quello che devi invece capire è: Come fanno gli altri ad attirare più clienti? Quali sono i loro punti deboli e come puoi usarli per far notare ai clienti che tu sei migliore? Come fanno le vetrine? Come usano il web?

Nella maggior parte dei casi i competitor sono più scarsi di quanto pensi ma non sottovalutarle e sfrutta invece il web per andare a studiare i concorrenti più forti anche se si trovassero a mille chilometri di distanza e sfruttare le idee per promuovere un negozio in modo da differenziarti e farti notare di più rispetto a loro.

Alla prossima!

Roberto Chiera
Autore del corso I Clienti Si Comprano

Studia, agisci, misura, migliora e soprattutto… fai iniziative in negozio!

  • Ehi ti sei già iscritto alla newsletter della Cliento School?

    Inserisci il tuo nome e la tua email per rimanere sempre aggiornato sul mondo del Retail...

    Cliento School